sabato 29 settembre 2012

L'uovo nello svezzamento: la prima frittatina delicata cotta al vapore

Al compimento dell'anno di età del bimbo è possibile introdurre nella dieta anche l'albume dell'uovo. 
All'inizio è stato un pò complicato passare ai cibi "più solidi" perchè nonostante il mio piccoletto avesse tutti i dentini, non aveva ben capito cosa farne! Così per invogliarlo a masticare gli ho preparato una frittatina saporitissima, morbida morbida perchè cotta a vapore, quindi senza crosticina, e soprattutto sana perchè non fritta!
Inutile dirvi che questo piatto ha riscontrato molto successo tanto che il signorino ci resta malissimo quando si accorge di aver "spazzolato" tutto quello che c'è nel piatto! Ah e ormai mangia solo solo eh! *__*
Il sale non l'ho ancora introdotto, ma la c'è il parmigiano che insaporisce molto, nel caso di intolleranze al lattosio può essere tolto e il latte può essere tranquillamente sostituito da qualche cucchiaio di brodo vegetale.
Per cuocere la frittatina ho utlizzato la vaporiera,  è possibile utilizzare anche la pentola a pressione con lo scodello (dimezzando i tempi di cottura) o il forno, a patto che si chiuda la teglia con un foglio di carta da forno o di alluminio, perchè in caso contrario verrebbe troppo asciutta.

mercoledì 26 settembre 2012

Biscotti di riso gluten free, con gocce di confettura di albicocche e more

biscotti con gocce di confettura di more e albicocche
L'altra mattina sono stata bacchettata dalla mia bambina perchè per colazione non c'erano biscotti...che madre degenere che sono! -__-'
Così dopo averla accompagnata a scuola, ho deciso di farle trovare al suo ritorno una bella sorpresa! 
Ho adattato una ricetta che avevo trovato mesi fa su un blog tedesco, utilizzando però la farina di riso che secondo me ha reso i biscotti più morbidi e friabili. L'aggiunta delle mandorle, poi, ha dato da un lato quel tocco delicato in più e dall'altro, una maggiore lavorabilità dell'impasto.
Ai miei bambini sono piaciuti molto, specialmente per le gocce colorate di confettura...sono finiti subito!
Rispetto alla ricetta originale ho voluto farli volutamente più grandi per la massima felicità di piccolapeste!
Dato che sono totalmente privi di glutine, questa ricetta è perfetta per chi soffre di celiachia o di intolleranza al glutine. Sono ottimi sia per colazione che per una pausa golosa, naturalmente è possibile sostituire la farina di riso con farina 00, il risultato è comunque buonissimo! In tal caso però vi consiglio di seguire alla lettera la ricetta originale linkata più sotto.

venerdì 21 settembre 2012

Crostatine di sfoglia alle pesche per il the delle cinque

Venerdì scorso piccolapeste è tornata a scuola e per affrontare al meglio e con dolcezza il suo primo giorno le ho preparato il suo dolcino preferito, le crostatine di sfoglia con la crema e la frutta sopra. Le sono piaciute così tanto che qualche giorno fa ha organizzato con le sue "amiche bambole" un "tea party" esclusivo al quale sono stata invitata, con tanto di bigliettino, a patto che avessi portato un vassoio pieno di quelle crostatine "sciccosissime come quelle della scuola".
E come rifiutare un invito così?? 
Impossibile! :-) :-)
Tanto più che la ricetta è semplicissima e molto veloce da realizzare, 30 minuti in tutto (compresa la cottura!)
Per il primo giorno di scuola ho utilizzato la pasta sfoglia furba che avevo in freezer, e devo dire che con mia grande sorpresa si è prestata perfettamente per una ricetta dolce!
Queste che vedete nelle foto invece le ho preparate, con risultati pressocchè identici, utilizzando un rotolo di pasta sfoglia già pronto.
[non sono wonder woman una tantum la compro anche io la pasta sfoglia!]

domenica 16 settembre 2012

Polpettone morbidissimo allo yogurt per bambini intolleranti alle uova

Ormai è una consuetudine: la domenica sera si cena con il polpettone! E' il nostro comfort food preferito! :-)
Piace molto ai bambini, soprattutto alla piccolapeste (miracolo!!) è senza uova, quindi perfetto per i bimbi intolleranti, e quello che resta, finisce il lunedì nella "truscia" del papà per il pranzo in ufficio.
Ci vuole davvero pochissimo tempo per prepararlo, diciamo che per me è una specie di "svuotafrigo" ogni volta è diverso perchè dentro ci metto tutto quello che è rimasto: dalle verdure cotte (quelle del brodo vegetale ad esempio, ma anche fagiolini bolliti e sugo di pomodoro!) alla ricotta e/o pezzettini di formaggio.
Data la presenza di una certa quantità di pane secco, può costituire tranquillamente un piatto unico.
Al posto delle uova, come ho già fatto per queste polpettine di pollo, utilizzo il mio yogurt magro: il risultato è un impasto molto morbido che resta tale anche dopo la cottura nel forno.
Questa è la versione senza verdure, in genere quando le aggiungo le frullo con il frullatore ad immersione per occultarle agli occhi "diffidenti e analizzatori" dei bimbi e aumento la quantità di parmigiano (2 cucchiai) e di pane (1/3 panino) perchè l'impasto non sia troppo molle.

sabato 15 settembre 2012

Omogeneizzato di pera per lo svezzamento: la ricetta per prepararlo facilmente in casa

Avete mai letto le etichette degli omogeneizzati di frutta per i bambini? E avete notato che sono quasi tutti arricchiti di zuccheri e amidi vari? Lo sapete che nella stragrande maggioranza dei casi la purea di frutta viene stoccata in silos e congelata per poi essere trasformata (chissà dopo quanto tempo) in quello che c'è nei vasetti che stanno in bella vista sugli scaffali del super? [questa cosa succede anche per molte confetture di frutta eh?] So e capisco che molte volte è più facile e soprattutto comodo aprire un barattolino di omogeneizzato che sbucciare un frutto e tritarlo, so che ci sono mamme che lavorano che fanno i salti mortali, sono supermamme, però... eh c'è un però, si può trovare il tempo per fare tutto, anche l'omogeneizzato di frutta.
Sabato scorso al mercato ho comprato una bellissima cassetta di pere coltivate sulle pendici dell'Etna e con una parte ho deciso di prepararci degli omogeneizzati che ho messo in vasetti di vetro e congelato. Quando me ne serve uno, lo faccio scongelare (potete farlo come volete:a temperatura ambiente, a bagno maria, nella vaporiera, al microonde) e lo offro al bimbo, anche se lui

lunedì 10 settembre 2012

Cupcakes alla pesca per bambini decorato con ali di farfalle

Oggi vi propongo dei cupcakes molto particolari perchè sono decorati con delle ali (piccolapeste ci ha visto delle ali di farfalle)  ottenuti tagliando le cupolette dei muffin
La ricetta è molto semplice e potrete prepararli insieme ai vostri bimbi, che si divertiranno tanto, soprattutto a  decorarli!
Inoltre sono un'idea carina per una festa o un compleanno!
Io e la mia bimba siamo state ispirate dal povero piccolo libricino tutto smangiucchiato e pieno di nastro adesivo**, Muffin, ricette perfette, come al solito però non ho seguito precisamente la ricetta, ho diminuito sia le quantità di zucchero che di burro, per il frosting in particolare, al posto della crema al burro ho voluto provare ad utilizzare il Labneh che ho ricavato dal mio yogurt! Il risultato è ottimo, e soprattutto sano!
Circa il procedimento per fare il Labneh, passo la linea al simpaticissimo dott. Frankesteinmilk che troverete qui da Zonzolando, dove il professore vi spiegherà tutto ma proprio tutto quello che c'è da sapere per preparare in casa questa specie di formaggio spalmabile (ma è un
formaggio? ) con tante soddisfazioni!

giovedì 6 settembre 2012

Come offrire l'uovo durante lo svezzamento: pastina arancione con crema di carote e tuorlo d'uovo

Piccolapeste, che non mangiava nulla, ha sempre amato l'uovo, soprattutto cotto alla coque, mentre gnucco-ATTILA che è un mangione, è di quelli che l'uovo proprio NO.
Eh,e allora? E allora via di "occultamento" anche per lui che è un sospettoso che neanche ve lo immaginate: arrivo con la pappa, prima butta lo sguardo indagatore nel piatto (occhi chiusi a fessura e sopracciglio alzato, avete presente?), se è di suo gradimento dà l'OK con la testa e dicendo sisisisi!!!! Se invece quello che vede non gli piace, non c'è verso che

Calendario dello svezzamento: cosa si mangia tra i 12 ed i 24 mesi

Riprendiamo la rubrica sullo svezzamento! L'ho un pò trascurata, ma ho tante ricette pronte per essere postate! ^_^
A meno che non ci siano problemi di intolleranze o di allergie, dopo l'anno è possibile introdurre  nella dieta dei bambini (sempre dopo l'OK del pediatra) tutti i principali alimenti.
Man mano che spuntano i dentini si possono proporre i cibi dapprima tritati un pò più grossolanamente e man mano che i piccoli imparano a masticare, in pezzettini che i bimbi si divertiranno a prendere da soli con le mani (come ad esempio le polpettine).
Di seguito uno schema riassuntivo degli alimenti appartenenti a questi gruppi:


lunedì 3 settembre 2012

Torta al cioccolato con ganache di cioccolato al latte

Ci sono delle torte che sanno di amicizia, di chiacchierate tra amiche che non si vedono da secoli, del piacere di ritrovarsi, di pomeriggi piovosi, di bambini che corrono e di the fumanti. Poi se sono al cioccolato è ancora meglio!
Ecco: questa torta per me è tutto questo. 
L'ho mangiata per la prima volta quando sono andata a trovare i miei ad aprile scorso, a casa della sorella di mia cognata, una donna fortissima (ha ben 4 figli di età variabile dai 22 mesi agli 8 anni!!), e una cuoca eccezionale!
Dato che, per un motivo o per un'altro non sono riuscita ad avere la ricetta, ho cercato di ricrearla e devo ammettere con ottimi risultati -evvivalamodestia : è molto semplice e di veloce realizzazione, alla piccolapeste piace molto (e come darle torto?) e siccome piace molto anche a mio marito, ho voluto prepararla il primo settembre, per festeggiare il nostro settimo anniversario di matrimonio ;-)
Per fare questa torta è necessario utilizzare uno stampo per crostate che abbia il fondo rialzato, come questo della Tescoma, perchè, una volta ribaltata la base, la ganache al cioccolato va messa nello spazio lasciato dal fondo dello stampo. Con stampi a fondo piatto, non si può ottenere lo stesso risultato.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: