domenica 25 marzo 2012

Svezzamento dai 10 mesi: è il momento dell'uovo alla coque

Con l'introduzione dell'uovo, lo svezzamento volge quasi al termine.
I pediatri consigliano di introdurlo dopo i 9- 10 mesi (il mio dopo l'anno) perchè è tra i principali responsabili di allergia nel bambino nonostante sia un alimento ricchissimo di ferro (ma anche calcio, fosforo magnesio, potassio), di proteine di alto valore biologico (e cioè di quelle che l'organismo riesce ad assimilare ed utilizzare meglio, più ancora delle proteine del latte e della carne) e  e di vitamine (vit A e vit gruppo B)
Ma in che modo offrire l'uovo? 
Va considerato che l'uovo è composto da due parti: il tuorlo e l'albume.
Il tuorlo è composto da lipidi (grassi) ed è la parte meno allergizzante e per questo può essere introdotto prima rispetto all'albume. E' più digeribile se consumato crudo e viene introdotto nella dieta del bimbo o fatto assaggiare così com'è, un cucchiaino alla volta, o aggiunto alla minestrina al posto della carne una volta alla settimana.
L'albume  è composto principalmente da proteine, tra cui quelle responsabili dell'allergenicità, ed è più digeribile e
meno allergizzante (il rischio si riduce del 70%) se consumato cotto. Va offerto al bambino solo verso la fine del primo anno di età.
Dunque è proprio per questi motivi che viene consigliato di offrire ai bimbi l'uovo cotto alla "coque", che è in pratica il modo più leggero di cucinarlo.
OK... ma come si cuoce l'uovo alla coque?
Ad essere sincera, quando è stato il momento di offrirlo a piccolapeste sono andata quasi in paranoia perchè non riuscivo mai ad ottenere una cottura perfetta, l'uovo era o troppo cotto o troppo crudo... sob... poi ho imparato alcuni trucchetti, vediamoli insieme:



     Uovo alla coque


  • 1 uovo freschissimo e BIO a temp amb.                   
  • acqua
  • 1 cucchiaio di aceto di vino
  • 1 pentolino
  • 1 mestolo o un cucchiaio
  • 1 timer
  • 1 spillo









Procedimento
Portare al ebollizione l'acqua in un pentolino e aggiungere un cucchiaio di aceto. Fare un buchino con uno spillo sulla base più arrotondata dell'uovo, con questo accorgimento si eviteranno rotture del guscio durante la cottura.
Quando l'acqua bolle, mettere l'uovo in un mestolo o su un cucchiaio, immergerlo nell'acqua e contare 3 minuti di cottura per uova piccole (55g), 3 min e 30 secondi per le uova medie e 4 minuti per le uova grandi (70-75g).

Raffreddare velocemente sotto l'acqua fredda per bloccare la cottura, appoggiare su un porta uovo ed aprire delicatamente l'uovo sulla parte superiore.
Offrire al bimbo solo il tuorlo.




10 commenti:

  1. Che bei tempi che mi hai fatto rivenire in mente!! Ho dato a entrambe i miei figlio l' uovo alla coque con il solo problema che mangiavano tutti e due l' uovo intero e non solo il rosso!! Lo adoravano ed ogni volta che finiva piangevano perchè ne volevano un altro...Una descrizione dettagliata di un modo di servire le uova davvero semplice e genuino!!! Bellissimo post, mi è piaciuto molto!! Un bacio cara e buona settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) grazie Patrizia!! anche il mio giovanottone piange quando finisce l'ovetto! :) buona settimana anche a te!

      Elimina
  2. tu ce l'hai l'apri-oeuf-à-la-coque ? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noooooooooooo!!! non ce l'ho! :( Lo voglio!!!! :D

      Elimina
    2. è indispensabile ! :-) non tanto perché è chic ma eviti di bruciarti o di rovinare l'uovo !

      Elimina
  3. Che magnifici ricordi ahahah quando ero piccola mia mamma per farmelo mangiare mi preparava tante listarelle di pane che disponeva sul mio piattino a forma di casetta! ^_^
    Questo piattino e questo porta uovo sono davvero Bellissimi

    RispondiElimina
  4. mi diresti la marca del portauovo??? grazie :-)
    fammi sapere su hapocalisse@libero.it

    RispondiElimina
  5. ma se glielo faccio mangiare a pranzo, x esempio gli do solo l uovo? mi sembra un po pochino....

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: