lunedì 30 gennaio 2012

La finta pasta sfoglia "furba" del maestro Adriano per i rustici

Avete presente come vi sentite quando avete scoperto una cosa fantastica e al tempo stesso veramente tanto semplice? Ecco io mi sento esattamente così! :) 
Non so se voi siete mai incappati nel bolg Profumo di Lievito, se non lo conoscete, vi consiglio caldamente di passare a dare un'occhiata: c'è tutto ma proprio tutto quello che volete sapere sulla panificazione! Cercavo la ricetta della pasta sfoglia per i croissant (perchè ho deciso di prendere il toro per le corna e di imparare a farli per bene) e ho trovato questa ricetta che definirei veramente geniale, perfetta per i rustici e le torte salate in generale. Sfoglia perfettamente, anzi meglio di quelle che si comprano già pronte e sicuramente è più sana e meno grassa. La ricetta originale prevede l'uso del formaggio tipo philadelphia normale, io al supermercato ho trovato solo quello light  e credevo che il risultato sarebbe stato pessimo e invece no! :D Adesso mi si è aperto un mondo di possibilità e proverò a farne una versione dolce, chissà cosa ne verrà fuori! 




Vi riporto gli ingredienti, identici alla ricetta originale tranne che per il formaggio light!


 Ingredienti
  • 250g farina 00
  • 250g philadelphia light 
  • 160g burro
  • 6g sale

Procedimento
Il procedimento è semplicissimo! Non c'è da impazzire con il burro che a me scappa sempre dal panetto e non partono i polsi con il mattarello!
Andiamo per step:

primo step: preparare il panetto la sera prima

Tagliare il burro, che deve essere freddo, a prezzetti.
Mettere tutti gli ingredienti nel boccale del robot da cucina con le lame, frullare il tutto azionando le lame ad impulso per 4-5 secondi per 3-4 volte al massimo. L'importante è lavorare il meno possibile, in pratica la farina deve essere assorbita grossolanamente dal philadelphia e dal burro e il tutto deve risultare molto "sbricioloso", non preoccupatevi se restano pezzetti di burro qua e là, anzi molto meglio così, perchè sono proprio questi pezzetti i responsabili della sfogliatura.


Raccogliere tutte le briciole sulla carta forno (o su pellicola senza PVC), dare una forma rettangolare con un lato di una metà più lungo dell'altro (io mi sono aiutata mettendo il tutto in una teglia), coprire e mettere in frigorifero nella parte più fredda per 12 ore.

secondo step: prima piega 

La mattina dopo prendere il panetto dal frigo, metterlo su una spianatoia leggermente infarinata e stenderlo con il mattarello in lunghezza, il lato corto deve stare davanti a noi, dare un giro semplice a 3 come si fa con la pasta sfoglia: piegare l'impasto portando verso il centro prima il lembo inferiore poi quello superiore, girare il "pacchetto" di 90° lasciando il lato aperto sulla destra. 


Non preoccupatevi se l'impasto resta granuloso perchè alla fine si uniformerà perfettamente.
Coprire e rimettere in frigo per 30 minuti

terzo step: seconda piega

Prendere il panetto dal frigo, togliere la pellicola ed effettuare il secondo giro: stendere l'impasto con il lato corto davanti a noi fino ad uno spessore di 8-10 mm, piegare verso il centro prima il lembo inferiore e poi quello superiore. 


Ruotare di 90°, sempre con il lato aperto sulla destra, impacchettare e riposizionare in frigo per 30 minuti.

quarto step: terza e ultima piega

Ripetere le operazioni come nel terzo step, rimettere in frigo e dopo 30 minuti la nostra sfoglia è pronta per essere utilizzata!




Utilizzo

Una volta pronta questa foglia l'ho utilizzata per preparare il san daniele che piccolapeste mangia sempre volentieri già postato qui  (ma che avevo preparato con la pasta sfoglia comprata)







e dei cornettini salati  ripieni di pancetta affumicata che ho cotto nel microonde combinato con il grill sul piatto crisp per 8 minuti: buonissimi!



































33 commenti:

  1. Conosco questa ricetta del maestro Adriano ma non l'ho mai preparata. A vedere i tuoi risultati mi hai fatto venir voglia....bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariabianca! :) il maestro Adriano e Paoletta sono una fonte inesauribile di ricette fantastiche! :) Non credevo di riuscire ad ottenere questo risultato da minimo sforzo massimo rendimento! Un bacione!

      Elimina
  2. Ma questa finta sfoglia è fantastica! Un idea strepitosa e sopratutto un'idea troppo golosa! Non la conoscevo! E siccome ho sempre molti timori a fare la sfoglia credo proprio che proverò a fare questa verisone, decisamente più semplice!

    RispondiElimina
  3. Wowwwwwwwwww!!!!!! Io questa ricetta del maestro non l'avevo mica vista! L'hai eseguita alla grande, che meraviglia! Bellissime anche le tue foto!!! Un bacione e buona serata! ;-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era sfuggita anche a me! grazie! :) un bacione!

      Elimina
  4. Che sfoglia furba.Devo provare, non la conoscevo.Grazie!

    RispondiElimina
  5. ti prego, non usare mai più la Philadelphia, io non posso raccontare qui, ma la Kraft fa cose immonde...troviamo un formaggio fatto con latte italiano capace di sostituirla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No.... anche il philadelphia...Grazie D.! Non oso immaginare le cose immonde e ti prego non voglio saperlo... anche se credo di aver capito :((( Su qualche blog ho letto che si può fare in casa con yogurt e sale, credo proprio che ci proverò! Il problema è che ormai non ci possiamo fidare più di niente e di nessuno... sob!

      Elimina
  6. E' geniale! Abbiamo già provato qualche ricetta di Adriano e sono una certezza.
    Buona settimana
    Alessia&Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! è vero sono una certezza e ho imparato da lui tantissimo!

      Elimina
  7. Complimenti!!!!Geniale la ricetta e bravissima tu!!!!!
    Un bacione Laura

    RispondiElimina
  8. RIcetta favolosa!! Grazie per avermela fatta scoprire!

    RispondiElimina
  9. E' una delle ricette che devo provare , ho scorte di formaggio light anche io, acquistate apposta, ma ancora non procedo!!!
    Mi sa che mia hai fatto venire la voglia!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  10. Oddio anche se non è ora di pranzo mi sta brontolando lo stomaco!! Che bontà!! Complimenti! Sicuramente la pasta sfoglia fatta in casa è meglio di quella comprata e questo procedimento non sembra troppo complicato! Ora vado a sbirciare il blog che hai citato! Baciii

    RispondiElimina
  11. uuuuuuuu ma che scoperta sensazionale WOW! sei un genio TU hahaha smack

    RispondiElimina
  12. CHE SPETTACOLO! davvero ottima riuscita!
    vale

    RispondiElimina
  13. Che risultato... ho appena cenato ma devo dire che lo spazio ci sarebbe sempre per uno sfizio simile:)

    RispondiElimina
  14. Un'idea fantastica! Appena Fagiolina nasce e mi rimetto un pò in forza la faccio! Ciao Sarah

    RispondiElimina
  15. Il titolo mi ha subito incuriosito e poi che delizia! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. Grazie per questa rivelazione!!! Io conoscevo solo la pasta matta fatta con l'olio, sicuramente più leggera, ma non dà di certo questi risultati...peccato che in casa non ho il philadelphia, altrimenti la provavo subito ;)
    Valentina

    RispondiElimina
  17. Ciao, sono capitata da te per caso, complimenti per il blog, le foto e le ricette!

    RispondiElimina
  18. Te la rubo! Grazie...
    Ho una sorpresina per te. Guarda quì
    http://ghiottonella.blogspot.com/2012/02/che-sorpresa.html

    RispondiElimina
  19. Non potevo non pensare q aqst fantastico blog...Hai una sorpresa da ritirare da me...ti aspetto:http://linapasticciincucina.blogspot.com/2012/02/un-versatile-premio-di-ringraziamento.html

    RispondiElimina
  20. E' da un po' che voglio provarla e ora col phil light mitenti ancora di più. Quegli stuzzichini vanno sicuramente a ruba. Bacioni, buon we

    RispondiElimina
  21. Si, la ricetta l'ho vista anche io ma non mi sono ancora messa all'opera! A vedere te il risultato è garantito! La devo provare!
    A presto!

    RispondiElimina
  22. bella ricetta ,da prendere subito nota e quanto prima provare per credere,ciaoo complimenti è stato un piacere passare dal tuo blog...ti seguo

    RispondiElimina
  23. Bellissima ricetta! Sei sta veramente brava! Complimenti per il blog! Un caro saluto!

    RispondiElimina
  24. divina come ho detto già a Paola di Nastro di Raso la proverò al più presto. grazie per averla postata.
    Baci Laura

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: