sabato 5 novembre 2011

Svezzamento: omogeneizzato di merluzzo

Finalmente è arrivato il momento di dare a gnucco il pesce! Io ho iniziato con un bel merluzzo freschissimo! Con piccolapeste, come sempre, mi era andata male e la sua prima reazione fu quella di far volare via il piatto con tutta la pappa... ci avevo messo tantissimo a prepararle il pesciolino e a spinarlo... che delusione! Una delle cose che ho imparato è di non scoraggiarmi e secondo di non comprare più merluzzetti microscopici tutto-spine-e-zero-pesce, ora compro direttamente un merluzzo da 800g un chilo, in questo modo è molto più semplice pulirlo e poi o quello in più preparo omogeneizzati e li congelo come faccio con la carne o il pollo o lo mangiamo tutti e vi assicuro che con il mio metodo "capuozzo" che sto per illustrarvi, il pesce è delicatissimo e al tempo stesso molto saporito, si sente tutto il sapore del mare visto che  cuoce nella sua acqua! Come al soltito ho utilizzato la pentola a pressione, cuocendo il pesce in una specie di scodello senza aggiungere acqua, se non l'avete, potete semplicemente bollirlo.
La ricetta è questa:





Ingredienti per 6 vasetti circa
  • 800g merluzzo freschissimo già eviscerato
  • 1 carotina
  • 1 costa di sedano
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
occorrente
  • 1 pentola a pressione
  • scodello con distanziatore
  • 2 bicchieri d'acqua
  • 6 vasetti per omogeneizzati

Procedimento
Apriamo una breve parentesi:
Prima di tutto, se avete il famoso "scodello" per la pentola a pressione... tanto meglio per voi! io qui a Messina, non sono riuscita ancora a trovarlo... lo ordinerò on-line :) ... ma nel frattempo ne ho "fabbricato" uno niente male (necessità fa virtù!) utilizzando 3 pezzi che tutti possiamo avere in cucina: 
A- come distanziatore da mettere in basso nella pentola: il cestello vapore
B- come scodello: una ciotola di acciaio inox  che entra nella pentola
C-  come coperchio per lo scodello: un coperchio di una padella, dello stesso diametro della ciotola, a cui ho svitato il pomello.
E scodello fu!
Chiudiamo parentesi! ;) Ora passiamo al pesce!
Lavare bene il merluzzo che ho fatto eviscerare, squamare e tagliare in due dal pescivendolo. Metterlo nella ciotola di acciaio.
Lavare, pulire e tagliare la carota, il sedano e due foglioline di prezzemolo, metterle nella ciotola con il pesce. Chiudere la ciotola con il suo coperchio.

Versare nella pentola a pressione (io ho usato quella più grande, era di mia mamma, credo che sia da 8 litri, ma non ne sono sicura!) due bicchieri di acqua, mettere sul fondo il cestello vapore, appoggiarvi sopra la ciotola chiusa con il pesce, chiudere il coperchio della pentola a pressione e mettere sul fuoco. Al fischio della pentola, abbassare la fiamma e calcolare 25-30 minuti. Se il vostro pesce è più piccolo, diminuite i tempi, se è più grande aumentateli. A questo punto il pesce è cotto.


Togliere la ciotola dalla pentola a pressione, lasciarla raffreddare aprire il coperchio e prendere il pesce, lasciando nella ciotola tutto il brodo, in pratica tutti gli umori del pesce  visto che acqua non ne abbiamo messa. Togliere la pelle, staccare i filetti dalla lisca facendo attenzione alle spine. Per sicurezza io ripasso ogni pezzetto con le mani perchè ho il terrore delle spine, ricordo ancora mio fratello piccolo piccolo che si stava affogando perchè una spina gli era rimasta in gola, e io potevo avere 4 anni! Per ulteriore sicurezza, frullo tutto nel frullatore, aggiungo tutto il brodo del pesce passato al setaccio e 1 cucchiaio di olio EVO. L'omogeneizzato di pesce è pronto.


Utilizzando un imbutino a collo largo che trovo fantastico, è della Tescoma e lo trovate qui, invasettare la cremina 100% pesce e congelare quando si raffredda.  In genere quello che preparo, poi lo utilizzo durante la settimana, ma penso proprio che si possa conservare a -18°C per un paio di mesi!
Questo omogeneizzato lo si può offrire al bambino tal quale o con la pastina con le verdure o la zucca o con la crema di patate per un piatto completo.

 
Nota 1: dopo l'anno è possibile mettere nella ciotola per la cottura anche qualche pomodorino, meglio se di pachino.
Nota 2:  nulla vieta anche ai grandi di utilizzare questo metodo di cottura, molto sano tra le altre cose ;), ma soprattutto molto molto gustoso! Basta lasciare i filetti di merluzzo una volta puliti, interi e condirli con un pò di sale e un filo di olio EVO.








16 commenti:

  1. Ma che pazienza che ci vuole..cara Laura!
    Buono il merluzzo...ma se la mia bambina non ha problemi con il pesce e lo adora!il piccolo lo sputa e non ne vuol proprio sapere..Anche solo la pasta con il brodo non la vuole proprio...
    Pazienza di mamme!
    Buona serata

    RispondiElimina
  2. io in genere lo preparo e lo consumo fresco, ma mi sa che inizio a congelare anch'io tra un po'!

    Baciotti ai bimbi!

    RispondiElimina
  3. @renata: hai detto bene, ci vuole moooolta Pazienza con la P maiuscola! In pratica a me succede il contrario, il piccolo mangia qualunque cosa, la grande mangia solo se c'è panatura croccante!
    @tiziana: in questo modo non si perdono le caratteristiche nutrizionali... di sicuro è più sano e più buono di quello del supermercato! ;) Il fatto è che così mi semplifico la vita, non devo andare spesso dal pescivendolo, nè ci sto 2 ore a pulire il pesce ogni volta... basta solo prendere il vasetto pronto dal freezer! :D
    un bacione!

    RispondiElimina
  4. ma sei una galla!!!! peccato che i miei figli siano grandi ma questo omogeneizzato la posso mangiare lo stesso spalmato su un crostino :-))) baci

    RispondiElimina
  5. Cosa mi hai fatto ricordareeee...lo svezzamento delle mie gemelline, un incubo! Per una settimana ho preparato quella minestrina tutti i giorni fresca per...decorare i muri a spruzzo :D Sicuramente questi omogeneizzati oltre alla genuinità hanno 2 ingredienti che non puoi trovare in nessun altro: cura e amore di mamma!!!
    buona domenica!
    Valentina

    RispondiElimina
  6. QUesta tua rubrica mi piace un sacco...l'omogeneizzato al merluzzo poi dev'essere perfetto! Sano, nutriente e...ma non è che si può mangiare anche noi grandi!? :-)

    RispondiElimina
  7. grande! mi piace il modo in cui ti sei ingegnata per ovviare alla mancanza di scodello!

    RispondiElimina
  8. @Ely: mi hai fatto letteralmente morire dal ridere con la storia della "galla"!!! puoi anche non omogeneizzarlo! il pesce cucinato in questo modo è favoloso!! ;)
    @Valentina: che incubo 2 gemelline!!! se ti può consolare anche da queste parti decorazioni sui muri a go go!!
    @Caludia:grazie grazie :) si si può mangiare anche noi grandi, magari senza omogeneizzare! ;)
    @la pasticciona: :) grazie!!
    @cervello in pappa: :D eh eh.. necessità aguzza l'ingegno!

    RispondiElimina
  9. Ciao Laura,
    ti dirò che questo omogenizzato fa gola pure a me!!
    Buona serata :-)

    RispondiElimina
  10. anch'io facevo così, il grande mi mangiava tutto, la piccola niente (aveva la gastrite), ora il grande è schizzinoso e la piccola una fogna (come sua mamma)...fare l'omogeneizzato a casa da soddisfazione

    RispondiElimina
  11. quanti ne hanno mangiato i miei :) adesso non lo preferiscono più purtroppo

    RispondiElimina
  12. @mariangela: è buonissimo!!! ;)
    @D.: brava mamma! è vero fare l'omogeneizzato in casa da soddisfazione... solo però se dopo due ore per prepararlo non devi toglierlo dai muri!! ARG! ^_^'
    @tina: :) peccato! eh ... mi sa mi sa che sono talmente abituati ai tuoi manicaretti speciali che il pesce semplice semplice non lo vogliono più!!! :D

    RispondiElimina
  13. che dici inizio a salvare le tue ricette per quando avrò anche io un bambino? per ora..ho solo 21 anni..hihih ancora prestino! baci

    RispondiElimina
  14. Ma dimmi cara potrei cucinare il pesce a vapore utilizzando una pentola piena d acqua un piatto sopra con il pesce e chiuso con coperchio?

    RispondiElimina
  15. Dimenticavo..se si può fare le verdure dove le metto?le faccio a parte?ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: