domenica 20 maggio 2012

Biancomangiare

Cosa fare quando in frigo c'è del latte prossimo a scadenza? Semplice! preparare il biancomangiare.
E' un dolce molto semplice e al tempo stesso ottimo, si presta a molte variazioni anche per chi soffre di intolleranze alimentari e proprio per la sua delicatezza è molto adatto ai bambini,  infatti non ci sono uova ed è possibile offrirlo già dopo l'anno di età se si è introdotto il latte vaccino. 
Le origini di questo dolce sono molto antiche, si ipotizza che sia di derivazione araba o provenga dalla Francia del XII secolo, quando la "dieta bianca" andava molto di moda ed era consigliata per prevenire e curare diverse "indisposizioni". A quei tempi però non era ancora un dolce, veniva realizzato con petti di pollo o di cappone, mandorle, latte e lardo, solo in un secondo momento il latte, lo zucchero e le mandorle sostituirono la carne per la gioia dei malati più golosi. 
Ne esistono due versioni: una in cui si utilizza il latte vaccino e una in cui questo è sostituito dal latte di mandorle. La mia è la versione con il latte.




Ingredienti per 6 formine


  • 1l di latte (intero, parzialmente scremato o delattosato)
  • 200g zucchero 
  • 100g amido di grano (o farina di riso se intolleranti)
  • 1 baccello di vaniglia
  • scorza grattugiata di 1 limone BIO
  • fragoline di bosco per decorare



In cucina con me: grattugia tescoma



Procedimento
In una pentola antiaderente dai bordo alti, mescolare amido zucchero e la scorza grattugiata di un limone BIO.



Aggiungere il latte un pò per volta, il baccello di vaniglia inciso sulla lunghezza e mettere la pentola sul fuoco a fiamma dolce, continuando a mescolare come si fa con la crema fino a quando non si raggiunge il bollore.
A questo punto abbassare la fiamma e continuare  la cottura per altri tre minuti.


Bagnare con acqua fredda gli stampini che si intendono usare (io uno stampo in silicone) e versare la crema dentro le cavità.
Sbattere con forza sul piano da lavoro per far fuoriuscire eventuali bolle di aria formatesi, lasciare raffreddare, coprire con pellicola trasparente e mettere in frigo per almeno due ore.


Prima di servire capovolgere le forme su un piatto, l'ideale sarebbe su foglie di limone, e decorare con fragoline di bosco e scorzette di limone.




Varianti che faccio spesso:
1. con le fragole- Se si desidera è possibile aggiungere le fragole (c.a. 300g)  fullandole con 50g di zucchero mischiandole  con la crema appena prima di versarla negli stampini.
2. con i pistacchi- aggiungere circa 100g di pistacchi direttamente insieme all'amido e allo zucchero e procedere come sopra, decorare con pistacchi tritati.





31 commenti:

  1. Che meraviglia il biancomangiare!!!!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo e foto stupende! E' un dolce adatto anche per gli anziani che non possono mangiare dolci per via delle uova: lo faro' per mia madre! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! :-) si è vero è adatto anche agli anziani e ai malati!

      Elimina
  3. Che bello che è ....Mai fatto ...ma lo trovo veramente invitante anche con le tue diverse varianti...Goloso!!!!!!!
    Un bacione Laura e queste foto sono stupende ...quasi magiche...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh renata è così semplice e buono che non puoi non farlo!! un bacione e grazie per i complimenti!! :-))

      Elimina
  4. Molto bello....io non l'ho mai fatto ma mi sa che lo provo al più presto!!!!!!
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
  5. Che buono il biancomangiare e davvero ottimo per molte intolleranze. La presentazione poi è stupenda! Buona settimana!

    RispondiElimina
  6. E io che pensavo fosse più complicato prepararlo!! E facilissimo e chissà che buono. Troppo da fare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no è semplicissmo!! e poi freddo è la fine del mondo! ^_^

      Elimina
  7. Buongiorno carissima! Stamattina le tue foto meravigliose mi hanno fatto tornare il buonumore...Belle e solari come questo delicato e delizioso dessert da provare sicuramente!! Un bacio e buona settimana...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara patrizia! Grazie! un bacione e buona settimana anche a te!

      Elimina
  8. Favoloso!!! E' da tanto che voglio provare: è davvero un dessert semplice ma golosissimo!!
    Franci

    RispondiElimina
  9. Mamma che bontà ti è venuto benissimo ^_^! Voglio provare con il latte di mandorle ho già l'acquolina in bocca ;D! smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si!! con il latte di mandorle è fantastico!! mi raccomando però se compri quello già fatto (condorelli ad es.) non mettere altro zucchero che è già dolcissimo di suo! ;-) smack a te! :-D

      Elimina
    2. UUUU fortuna che me l'hai detto ahahah altrimenti averei fatto un bianco immangiabile ahahaha :D

      Elimina
  10. mmm, che meraviglia!!! un dessert raffinato.. buono.. un sorriso in mezzo a pioggia e triste cronaca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Luisa, anche io l'ho pensato mentre lo preparavo e la margherita anche se non l'ho scritto, l'ho messa lì apposta :-)

      Elimina
  11. bravissima, a me il latte non avanza quasi mai (il mio nano è soprannominato anche milky man...) ma quando succede devo tenerla a mente questa stupenda e sanissima ricetta! ;-)
    ciao Laura
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh anche io ho un piccolo milky-man :-) detto anche pompa aspirante, visto che si scola più di un litro di latte a notte! Solo che per lui devo comprare un latte speciale perchè purtoppo è allergico. Se il latte "normale" rimane in frigo la colpa è della peste maggiore che invece purtroppo non lo beve con piacere! Puoi provare con il latte di mandorle! :-)) Un bacione!

      Elimina
  12. effettivamente è una ricetta semplice e fa la sua bella figura, ma nonostante ciò non l'ho ancora provato, mi annoto la tua ricetta.

    RispondiElimina
  13. E' un dolce al cucchiaio tra i miei preferiti! Complimenti per la presentazione, è bellissima!!!

    RispondiElimina
  14. un dolce fresco e goloso..complimenti!!
    la presentazione è perfetta!!!

    RispondiElimina
  15. molto goloso e sembra semplice da fare, chissà se si possono aggiungere al posto della vaniglia altri aromatizzanti...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. Ciao! Abbiamo provato a fare con la mia grande (figlia)...fantastico! Grazie mille per la ricetta. Non vedo l'ora di provare la ricetta del gelato :o)

    RispondiElimina
  17. Ciao!! complimentissimii! bel blog, foto bellissime e ricette utili.ho visto anche il gelato al kinder...io dico che piace più agli adulti! brava ti seguo volentieri , a presto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...