venerdì 31 agosto 2012

Cotolette di pesce spada per bambini cotte al forno

Oggi è venerdì e non so perchè associo sempre venerdì = pesce, perciò oggi niente dolci (promessa mantenuta! ) ma un bel secondo piatto a base di pesce che potrete dare anche ai più piccoli che abbiano compiuto un anno: le cotolette di pesce spada cotte al forno.
La ricetta è molto semplice, di quelle da minimo sforzo e massimo rendimento e piacerà molto ai bimbi, i miei ne vanno matti, perchè il pesce si mantiene morbido (e quindi è di facile masticazione) ed è racchiuso in una crosticina croccante e saporita! E cosa da non sottovalutare non contiene spine! :-)
Il pesce spada è un pesce che dal punto di vista nutrizionale è un'ottima fonte di proteine, di vitamina B12, B6, niacina, fosforo e selenio, inoltre è un pesce poco grasso. L'unica accortezza da tenere in conto è che non va mangiato spesso e in gran quantità perchè come tutti i pesci di taglia grossa (come il tonno ad es., anche quello nelle scatolette) accumulano nelle loro carni metalli pesanti purtoppo a causa dell'inquinamento.
Come scegliere quando si va dal pescivendolo e non avere brutte soprese? La carne deve essere soda e compatta, il colore deve essere rosato e non  giallo e per essere sicuri

venerdì 24 agosto 2012

Granita alle mandorle

Ed eccomi nuovamente qui! In realtà non me ne sono mai andata, ma il caldo di questi ultimi giorni mi ha completamente sopraffatta e la voglia di stare al pc per scrivere post è venuta meno!
Ci stiamo godendo gli ultimi giorni d'estate, andando al mare il pomeriggio prima dell'inizio della scuola.
Poi diciamoci la verità... si cucina il minimo indispensabile!
E allora posto l'ennesima ricetta dolce...è l'ultima, poi la smetto giuro!!! :-) Ma... cosa c'è di meglio di una granita rinfrescante quando il caldo africano la fa da padrone? Eh qui in Sicilia la sanno lunga!  :-) 
Per fare la granita di mandorle esistono diversi metodi, o si parte dal latte di mandorla (potete utilizzare anche quello comprato in brick) o dal panetto di pasta di mandorle (si trova nei supermercati ben forniti o nei negozi di specialità tipiche) o direttamente dalle mandorle.
Vi illustrerò il primo e l'ultimo metodo!
In questa granita mi piace mettere anche un pizzico di cannella (come l'ho mangiata a Catania e a Siracusa) se preferite potete non metterla ma secondo me rende il sapore più completo, il miele, oltre ad insaporire, serve a

lunedì 13 agosto 2012

Le brioches "col tuppo"per la granita siciliana alla fragola

Vi ho già parlato della colazione siciliana con granita e brioche in altri post, scrivendo che presto avrei postato la ricetta per fare la brioche particolare, quella con il tuppo, che si gusta insieme!
Dopo aver provato varie ricette, (anche quella del libro "la cucina Siciliana") quando ho visto l'ultimo post del maestro Adriano, mio guru della panificazione &Co., proprio con la descrizione perfetta per fare le brioches sicule, non ho resistito e nonostante il caldo tremendo dei giorni scorsi, ho acceso il forno e le ho fatte! :-D Non me ne sono pentita! La sudata vicino al forno acceso è stata ripagata dalla bontà e dalla sofficità di queste brioches! E poi volete mettere la soddisfazione di fare colazione con granite e brioches fatte tutte rigorosamente in casa? :-D
A dire il vero non ho seguito le istruzioni del Maestro alla lettera (che Adriano non me ne voglia) non ho usato la farina manitoba perchè non l'avevo in casa, ma la farina ti tipo 0, non ho usato lo strutto (che come sapete proprio non lo userò mai!) e ho aggiunto all'impasto le scorzette di limone e di arancia perchè secondo me andavano messe!

venerdì 10 agosto 2012

Torta "Molly Moo" per il 5° compleanno di piccolapeste!

L'8 agosto Chiara-piccolapeste ha compliuto 5 anni! il tempo sta passando veramente troppo in fretta...
La signorina voleva una torta gigante in tema PopPixie, una serie di cartoni animati che adora, e ho cercato di accontentarla, mettendo tante caramelline a forma di cupcake in cima, come se fossero state preparate da Caramel in persona nella sua pasticceria famosa in tutta Pixieville, il Molly Moo! 
Ricoprirla con la panna, con il caldo di questi giorni, è stata una vera impresa, ho ovviato il problema passando tutto in freezer e spatolando la panna, niente decorazioni difficili!
La torta è semplicissima, dicamo che è la tipica torta di compleanno: pandispagna bagnato con una bagna alla vaniglia e scorzetta di limone (nelle torte per i bambini non metto alcolici), crema diplomatica (crema pasticcera+crema chantilly,ovvero panna montata zuccherata) tra gli strati e tanta panna sopra! La torta è venuta alta, come voleva piccolapeste...e enorme! La festeggiata è stata molto contenta, specie per le caramelle giganti! 

lunedì 6 agosto 2012

Spaghetti al pesto di mandorle e una gita a Patti per la giornata della ceramica

Giovedì scorso sono stata invitata a partecipare alla seconda giornata della ceramica indetta dalla città di Patti, con i ceramisti di Patti, Santo Stefano di Camastra, Caltagirone e Sciacca. 
Un invito che non potevo rifiutare perchè fatto da una donna speciale e perchè durante la manifestazione erano previsti, oltre alle dimostrazioni di foggiatura e decorazione, laboratori creativi per i bambini.
A dire il vero, io non avevo bisogno di sapere e di vedere come nasce un piatto di ceramica.
Per me che fino a qualche anno fa sguazzavo fino al collo (nel vero senso della parola) nell'argilla, negli smalti e nei pigmenti, e che lottavo con un forno così lungo che per controllarlo dall'inizio alla fine mi sarebbero stati molto utili una bicicletta o un paio di pattini, è stato un tuffo nel passato: rivedere gli amici con cui  ho lavorato a stretto contatto e con cui affrontavamo problemi seri sempre con il sorriso sulle labbra e scoprire che l'affetto reciproco è rimasto immutato mi ha fatto veramente molto piacere.
Ed è stato emozionante toccare nuovamente un pezzo di impasto (di argilla) e plasmarlo insieme alla mia

venerdì 3 agosto 2012

Muffins all'avena, miele e limone per la prima colazione

Con il caldo di questi giorni i miei bambini sono sempre più inappetenti.
C'è da capirli: chi è che ha voglia di mangiare ma anche di fare qualsiasi cosa quando solo in casa si superano i 30°C? In effetti quella che mi dà più filo da torcere è sempre lei, piccolapeste, lei che per bere un semplice bicchiere di latte ci sta più di mezz'ora, mettendo a dura prova la mia pazienza e i miei nervi saldi!
Per cercare di farle fare una colazione decente e soprattutto sana le ho preparato questi muffin con il miele e la farina di avena integrale, che sono un concentrato di energia,  ma con pochi grassi (ho utilizzato il mio yogurt home made, fatto questa volta senza panna) e pochi zuccheri, solo 50g si zucchero di canna più il miele.
La novità le è piaciuta talmente che ormai me li chiede tutte le mattine! che dire? Io sono contenta, e visto che cavallo vincente non si cambia, continuo a sfornarli nonostante il gran caldo, fino a quando non si sarà stufata! :-D


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: