sabato 15 settembre 2012

Omogeneizzato di pera per lo svezzamento: la ricetta per prepararlo facilmente in casa

Avete mai letto le etichette degli omogeneizzati di frutta per i bambini? E avete notato che sono quasi tutti arricchiti di zuccheri e amidi vari? Lo sapete che nella stragrande maggioranza dei casi la purea di frutta viene stoccata in silos e congelata per poi essere trasformata (chissà dopo quanto tempo) in quello che c'è nei vasetti che stanno in bella vista sugli scaffali del super? [questa cosa succede anche per molte confetture di frutta eh?] So e capisco che molte volte è più facile e soprattutto comodo aprire un barattolino di omogeneizzato che sbucciare un frutto e tritarlo, so che ci sono mamme che lavorano che fanno i salti mortali, sono supermamme, però... eh c'è un però, si può trovare il tempo per fare tutto, anche l'omogeneizzato di frutta.
Sabato scorso al mercato ho comprato una bellissima cassetta di pere coltivate sulle pendici dell'Etna e con una parte ho deciso di prepararci degli omogeneizzati che ho messo in vasetti di vetro e congelato. Quando me ne serve uno, lo faccio scongelare (potete farlo come volete:a temperatura ambiente, a bagno maria, nella vaporiera, al microonde) e lo offro al bimbo, anche se lui
lo preferisce "granitoso" perchè gli dà sollievo alle gengive infiammate.
Per cuocere le pere ho utilizzato una semplicissima vaporiera, regalo tanto gradito da parte dello zio Tano :-D, il risultato è davvero ottimo, confesso che lo mangio anche io, lo aggiungo ad esempio nello yogurt ...è buonissimo!
Non ho messo zucchero, ma ho aggiunto durante la cottura una scorzetta di limone BIO e la polpa di 1/2 baccello di vaniglia. Se i bimbi sono grandi e se desiderate, potete aggiungere un pò di zucchero, meglio se di canna.
Naturalmente è sempre meglio dare ai bambini la frutta fresca, ma con questo metodo si risparmia tempo e soprattutto si può conservare la frutta che in inverno non c'è come ad esempio le pesche!

Ingredienti 
per 2 vasetti da 150 ml

  • 5-6 pere* piccole BIO
  • scorzetta di 1 limone BIO
  • succo di  1/2 limone 
  • polpa di 1/2 baccello di vaniglia**
  • [zucchero di canna- facoltativo]
*sostituibili con pesche e altra frutta di stagione   

[**Sebbene non ci siano controindicazioni, il baccello di vaniglia l'ho inserito dopo i 10 mesi.]

Procedimento
Il procedimento è molto semplice e banale: lavare le pere (o qualsiasi altra frutta vogliate) sbucciare, tagliarle in pezzi eliminando il torsolo e metterle in una ciotolina di vetro pyrex con coperchio (ho utilizzato quello di un pentolino), irrorate con il succo di limone e mescolate subito per evitare l'ossidazione della frutta. Aggiungere la polpa del baccello di vaniglia e scorzetta del limone facendo attenzione a non prendere anche la parte bianca (che è amara). Se volete aggiungere zucchero dovete farlo ora. Io sinceramente non l'ho messo.
Chiudere il coperchio e mettere il contenitore nella vaporiera, cuocere per 15-20 minuti. In questo modo le pere cuociono con la loro acqua di vegetazione!


In alternativa alla vaporiera potete utilizzare la pentola a pressione, dimezzando i tempi di cottura, con lo scodello (qui potete vedere come me ne sono fatto uno!) 
E se non avete la pentola a pressione, basterà mettere le pere in una pentola dal fondo spesso e far cuocere (con 1 dito d'acqua in questo caso) fino a quando le pere non saranno cotte.


Ultimata la cottura, eliminare la scorzetta di limone e omogeneizzare la frutta. 
Lavare bene i barattolini di vetro, versarvi dentro l'omogeneizzato e chiudere il coperchio. 






Una volta raffreddati, congelare. Si conservano in freezer a -18°C per più di 3 mesi .





Nelle foto cucchiaino in silicone linea bambini Tescoma

26 commenti:

  1. gli omogeneizzati di pera sono i miei preferiti (confesso: anche quelli industriali!). E finalmente con i bambini piccoli ho avuto la scusa per mangiarli senza destate sispetti quando li comperavo!!!
    bellissima l'idea della cucinina come sfondo delle foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh eh beccata!! ;-D hai visto che carina la cucinina? l'idea mi è venuta perchè i bambini ci giocavano in cucina mentre sbucciavo le pere! ^_^

      Elimina
  2. Che bella spiegazione :) Da quando ho cominciato lo svezzamento cerco anche io di dare al pupo omo fatti in casa, il sapore è sicuramente migliore di quelli comprati (sebbene quando ne uso prendo quelli privi di zuccheri e conservanti, ma comunque l'amido di riso c'é dappertutto). Io però li preparo senza limone o vaniglia, ma più avanti proverò ad aggiungerli per trasformare l'omog in dessert :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lisa! Hai ragione il sapore è totalmente diverso! Uh ho dimenticato di scrivere che la vaniglia l'ho inserita da qualche tempo, il mio bimbo è grandicello, ormai ha 20 mesi! Ora aggiorno il post! grazie! :-)

      Elimina
  3. Ma sei bravissima Laura...Una spiegazione e una ricetta che aiuteranno molte mamme!!!!!!!!!!!!!
    Un grande abbraccio....Buona Domenica tesoro!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie carissima streghetta!! ;-) buona domenica anche a te!

      Elimina
  4. Risposte
    1. ;-) eh ad essere sincera lo mangio anche io è buonissimo!! :-D :-D

      Elimina
  5. Bianca non mangia ancora la frutta ma,vista la sua precocità, immagino non passerà troppo tempo :)
    Mi sembra un ottima idea quell di preparare gli omogeneizzati (nn solo di frutta) in casa...in quelli confezionati ci sono un sacco di schifezze!!
    Spero di riuscire a mantenere il buon proposito...con tutto quello che c'è da fare ci vorrebbero giornate da 30ore!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) :-) Mi fa tanto piacere sentirti! Anche il tempo a disposizione è sempre poco, pensa che lo fai per la tua piccolina,basta farci l'abitudine! ;-) Sono certa che ce la farai! Un bacione a te e alla piccolina!

      Elimina
  6. Bravissima, anche io ho sempre preparato tutto in casa per mio figlio, ma mentre per il salato ci sono riuscita benissimo, per la frutta purtroppo no!!!

    RispondiElimina
  7. brava! anch'io quando posso evito di comprare per fare home made, proverò con il tuo procedimento.....
    buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ele! in genere preferisco frullare la frutta fresca, ma questo è un buon metodo, fammi sapere! ;-)

      Elimina
  8. sei davvero brassima!
    complimenti!
    buona domenica cara!

    RispondiElimina
  9. Una splendida merenda home made, brava!!!

    RispondiElimina
  10. salvo la ricetta per il futuro,mi auguro un giorno di prepararlo...

    RispondiElimina
  11. Ciao ma vasetti vanno capovolti con l'omogenizzato ancora caldo prima di congelarlo? E se non avessi il vetro, piccoli contenitori di plastica vanno bene lo stesso?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! :-) no i vasetti non vanno capovolti se devi congelarli, i contenitori di plastica vanno benissimo!
      grazie a te!^_^
      Laura

      Elimina
  12. ciao sono alle prime armi uso molto la pentola a pressione. ma le metto nel cestello o nel contenitore di vetro per la cottura, e devo aggiungere acqua?? grazie

    RispondiElimina
  13. ciao sono alle prime armi uso molto la pentola a pressione. ma le metto nel cestello o nel contenitore di vetro per la cottura, e devo aggiungere acqua?? grazie

    RispondiElimina
  14. Ciao volevo sapere se i vasetti una volta chiusi li pastorizzo facendoli bollire 1 ora e poi raffreddare a testa in giù per creare il sottovuoto...poi li devo comunque congelare oppure posso conservarli anche nella dispensa? se si per quanto tempo?
    Grazie, e complimenti per il fantastico blog. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jessica dato che non ci sono zuccheri aggiunti (che farebbero da conservanti) e che l'acidità data dal solo succo di limone non è sufficiente per arrivare ad un pH ottimale x la conservazione in dispensa non credo che i barattolini di omogeneizzato fatti in casa si conserverebbero per molto tempo anche se tu pastorizzassi i vasetti. Tra l'altro con la pastorizzazzione la maggior parte delle vitamine si degrada, cosa che non succede con il congelamento. Spero di esserti stata utile :-)
      A presto!
      Laura

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: