mercoledì 21 dicembre 2011

Chocolate Gingerbread men di Martha Stewart

I padron della casetta
sono un vecchio e una vecchietta:
lui sta andando a lovorare
lei vuol fare da mangiare.

E con grande abilità
una gran specialità
nella pasta ha ritagliato
un omin di panpepato.

Poi l'ha messo nel fornello
però quando lo sportello
lei riapre, mamma mia,
l'omettino scappa via!

Fugge via velocemente
e poi grida allegramente:
"Son l'omin di panpepato
e nessun mi ha mai pigliato.
Vi assicuro, in verità,
che nessun mi piglierà!"


I due poveri vecchietti
son sfiatati, poveretti,
e nel campo i falciatori
restan lì con gli occhi in fuori,

nel vedere quell'ometto
correr via come un diretto.
E anche loro, sul momento,
Parton per l'inseguimento.

Non lo riescono a pigliare
...e finiscon col cascare!


"Senti un po', comare mucca,
con quell'aria da bacucca!
I vecchietti e i falciatori
son cattivi corridori,
ma scommetto che anche tu
non mi piglierai mai più!"

Corre lei velocemente
per pigliar l'impertinente
ma alla fin deve sostare
per potersi riposare.

Grida agli orsi sopra il prato
l'omettin di panpepato:

"Brutti orsi spelacchiati,
di salsiccia rimpinzati,
ora alzatevi e correte
e vediam se mi prenderete!"

Babbo orso e mamma orsa
parton tosto alla rincorsa.

Galoppando e galoppando,
ansimando e ansimando,
alla fin gli inseguitori
restan con la lingua fuori.

Sotto un'albero, beata,
una volpe sta sdraiata
e l'omin di panpepato,
sempre più maleducato
anche a lei dice di già
che mai più lo piglierà.

"Omettino, sei nei guai"
fa la volpe. "Come fai
a passar questo ruscello?
Sei caduto in un tranello!

Quando gli altri arriveranno
di sicur ti piglieranno!
Ecco là: la gente arriva!
Vuoi raggiunger l'altra riva?

Monta sopra alla mia schiena
chè io nuoto di gran lena!"
L'omettin di panpepato
sulla volpe è già montato.

"Attenzione, l'acqua è fonda
e a momenti si sprofonda!
Forza, su, con mossa lesta,
monta sopra la mia testa!"

L'omettino, divertito
per il viaggio, ha già obbedito.
E vien anche persuaso
a salire sopra il naso.

Ma la volpe sul momento
con un brusco movimento
e con colpo da campione
lo divora in un boccone!

E' finito divorato
l'omettin di panpepato!



L'omettin di Panpepato da  "Le filastrocche" di Richard Scarry

Che dire? qui a casa adoriamo tutti questa filastrocca e le illustrazioni di Richard Scarry, non solo piccolapeste!
Ultimamente nella blogsfera piovono biscotti, ma non biscotti qualsiasi... i famosi omini di panpepato, quando poi mi sono imbattuta in questa ricetta sul sito di Martha Stewart, ho deciso che non potevo non provarla, anche se io odio le ricette con le misure in cup, perchè secondo me sono approssimative, la mia sarà pure deformazione professionale eh?, ma in cucina bisogna essere precisi! ok, scusate lo sfogo! comunque armata di santa pazienza con i miei misurini mi sono messa a convertire la ricetta nel nostro sistema di misura.
Dicevamo il sito di Martha Stewart... io ogni volta che ci vado mi sento come Alice nel paese delle Meraviglie, wow! c'è veramente di tutto e di più, dalle ricette al bricolage, se non lo conoscete vi consiglio di farci un giro!
La ricetta è questa qui, vi riporto anche le quantità nelle misure originali, l'ho rispettata totalmente, tranne che per la melassa che ho sostituito con il miele. L'unica cosa da dire è che ho trovato l'impasto un pò difficile da lavorare perchè si sbriciola facilmente, non è malleabile come quello dei pepparkakor, forse il mio uovo non era enorme...e il cioccolato indurisce molto... non lo so! Di biscotti poi me ne sono venuti una marea... dipenderà dalle misure degli stampini! Il sapore però è buonissimo! Provare per credere! :D Li abbiamo decorati con la glassa reale, la ricetta e le istruzioni potete trovarle qui!



Ingredienti per 70 pz c.a.
  • 100g cioccolato fondente [4 oz]
  • 75 g cacao amaro in polvere [1/2 cup]
  • 450g farina 00 [3 cup]
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 170 g burro [3/4 cup]
  • 87g zucchero di canna [1/2 cup]
  • 85g zucchero semolato [1/2 cup]
  • 150g di miele (o melassa) [1/4 cup]
  • 1 uovo grande
  • 2 cucchiai di zenzero in polvere
  • 2 cucchiai di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1/4 cucchiaino di noce moscata grattugiata
per decorare


Procedimento:
Fare sciogliere il cioccolato nel microonde o a bagnomaria fino a quando non diventa liscio e farlo raffreddare.
In una ciotola abbastanza grande, setacciare insieme il cacao, la farina, il bicarbonato e il sale.

In un'altra ciotola, o nel robot da cucina come ho fatto io, mettere i due tipi di zucchero, quello semolato e di canna, il burro a temperatura ambiente, tutte le spezie e montare con la frusta per due minuti circa, il composto deve diventare una crema leggera e soffice. Aggiungere il miele (la Stewart usa la melassa), l'uovo ed il cioccolato fuso e continuare a montare per altri 2 minuti. A questo punto a bassa velocità aggiungere un cucchiaio alla volta il mix di farina e cacao. 


Trasferire la pasta su una superficie piana fare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e metterla in frigo a riposare per un'ora. Preriscaldare il forno a 180°C, prendere una porzione della pasta, lasciare il resto in frigo e stenderla su una superficie infarinata fino ad uno spessore di 3-4 mm e utilizzando i tagliabiscotti a forma di omino, ricavare tante forme e posizionarle sulla carta forno, io come al solito ho usato quella riutilizzabile della Tescoma


Consiglio vivamente di passare ogni volta le formine nella farina per evitare di fare attaccare l'impasto. Raccogliere tutti i ritagli in una palla e rimetterla in frigo. Ripetere le operazioni fino ad esaurimento dell'impasto! Martha Stewart dice che l'ipasto può essere conservato in frigo fino a 5 giorni.

Cuocere  i biscotti per 7-8 minuti. Lasciarli raffreddare sulla gratella prima di decorarli con la glassa reale. 

Sono buonissimi da inzuppare nel latte, perfetti da lasciare a Babbo Natale sotto l'albero o da regalare; 



domani il tutorial per realizzare la borsetta di cartone riciclato a forma di mela che vedete nelle foto.



Piccolapeste ha voluto provare le nuove formine a forma di fiocco di neve, che, dopo aver decorato con la glassa reale, abbiamo passato nello zucchero semolato per avere un effetto "ice"!












11 commenti:

  1. ma che splendore...fà cosi natale questo post! è che faccine gli omini!

    RispondiElimina
  2. meravigliosiiiiiiii!! sempre piu' brave!
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  3. Ciao sono qui per un invito,se ti piace preparare antipasti,stuzzichini,dolcetti o tutto quello che si mangia in un boccone,partecipa al mio contest!

    http://ilcucchiaiodoro.blog.tiscali.it/2011/11/12/onetwothree

    RispondiElimina
  4. Complimenti a te e ai piccoli aiutanti...babbo natale sarà molto felice di questi omini, magari non li mangerà e se li terrà come collaboratori!!
    Auguri di un sereno natale a te e alla tua famiglia e a tutti gli omini a cui dovrai provvedere!!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  5. povero omino di panpepato che brutta fine accidenti!!!! però la tua piccolina ha una manualità da invidia gli occhietti e la bocca sono precisi!!!
    BUON NATALE LAURA A TUTTI VOI E AGLI OMINI DI PANPEPATO SMACK

    RispondiElimina
  6. Troppo simpatica la filastrocca! Povero omino però, che fine triste! :-( Conosco il sito di Martha Stewart, è meraviglioso, sembra veramente una fiaba! Tu e piccola peste siete un'accoppiata formidabile! Baciii

    RispondiElimina
  7. mamma mia..stupendi...sai che non sapevo che si potessero fare di cioccolato??bbòni...invidio Babbo Natale che se li papperà!
    Volevo augurarti anche buone feste cara,passa uno splendido Natale!

    RispondiElimina
  8. @patatina: grazie!! ormai ci siamo quasi a Natale! ;)
    @Valeria: ma grazieee!!! piccolapeste però è più brava! peccato che scappa via quando si tratta di pulire e di raccogliere zuccherini finiti ovunque... chissà perchè?? ^_^
    @ilcucchiaiod'oro: grazie per l'invito :) cercherò di non mancare!
    @Loredana: bè speriamo! poverini mi fa un pò strano a mangiarli, al contrario della piccoletta! Ricambio gli auguri con tanto affetto! :)
    @marianna: dovresti vedere che capolavori che fa se le metti in mano un pennello e le tempere! :) buon Natale anche a te cara Marianna! :)
    @Chiaretta: Siamo una squadra fortissima!! e poi è vero...ogni volta che passo da quel sito ci resterei incollata per ore e poi mi viene voglia di fare tuttto!!! :P
    @Alessandra: ehhhhhh povero Babbo Natale si dovrà "sacrificare" a mangiare tutti questi biscottini!! muaahahah!!! :D neanche io conoscevo la ricetta prima di trovarla sul sito di Martha Stewart, mi è piaciuto molto il contrasto colore scuro del biscotto e glassa bianca! ;D Ricambio gli auguri, anche se conto di passare da te appena posso! trascorri uno spendido Natale anche tu, con la tua bimbetta e i tuoi cari! :D un bacione!

    RispondiElimina
  9. Grazie degli auguri Laura
    il tempo è tiranno per tutti..io oggi con la recita di Rosa sono stata fuori tutto il pomeriggio ma ne sono stata felice...era la prima volta che recitava ed è stata bravissima...e per me molto commovente...mi stupisco sempre a scoprirla cresciuta nelle tante piccole cose della vita ma penso che succederà anche a te....sotto la grandine poi tutto ha acquistato un sapore Natalizio...sò che a te non piace e il più delle volte neanche a me ma con le lucine,l'albero e i bimbi a festa bè...sembrava tutto perfetto...
    Ti mando un grosso bacio a te,ai tuoi meravigliosi bimbi e a tuo marito
    Trascorrete giorni di festa bellissimi...
    e come ti ho risposto nel blog...spero che questa conoscenza iniziata per caso possa migliorare sempre di più
    Un bacio Laura

    RispondiElimina
  10. Troppo belliiiiiiiiiii! Colgo l'occasione per augurarti Buone Feste! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. Molto,molto carini i tuoi biscottini (fa pure rima!!!).
    Un abbraccio ed un augurio di buon Natale a te e famiglia.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: