lunedì 10 dicembre 2012

Cubbàita di giuggiulena o torrone di sesamo della tradizione Siciliana, la ricetta per prepararlo a casa

La cubbàita di giuggiulena, è un dolce tipico della tradizione siciliana, in particolare del periodo natalizio.
In realtà qui in Sicilia lo chiamano anche "torrone" ma se vogliamo essere precisi si tratta di un vero e proprio croccante fatto con miele, zucchero, semi di sesamo, a volte mandorle e aromatizzato dalla scorza di un arancia o di un limone.
Come moltissimi dolci siciliani le origini della cubbaita vanno ricondotte agli arabi, il termine"qubbayt" che significa letteralmente mandorlato, viene inteso poi in un'accezione più vasta, includendo anche altra frutta secca come i pistacchi e il sesamo, la giuggiulena appunto (dall'arabo "giolgiogian" o "giulgiulgian").
La ricetta mi è stata passata a grandi linee dalla zia sicula acquisita, che è una miniera di sapere per quanto riguarda tutti i dolci della tradizione. Vi avverto è davvero buonissimo, ma è anche una bomba calorica, per cui va assaporato lentamente e con parsimonia! :-) 
Con questa versione, data  la presenza di una buona percentuale di miele, si ottiene un "torrone più morbido" rispetto all'originale, ma almeno così non si rischia di rompersi qualche dente! ;-)



Ingredienti 


  • 200g di sesamo bianco
  • 50g di mandorle con la pellicina
  • 150g di zucchero semolato
  • 100g di miele 
  • buccia grattugiata di un'arancia BIO + 1/2 limone (o mezza arancia)
  • olio di mandorle (o olio di semi o olio EVO) per ungere







Procedimento
Versare in un pentolino lo zucchero, il miele e la scorza grattugiata di un'arancia e di mezzo limone BIO, mettere sul fuoco e portare a 130°C senza girare mai. Se non  si dispone di un termometro basterà mescolare un attimo, quando il colore diventerà appena ambrato, con un cucchiaio e se sollevandolo si formano dei fili, vuol dire che la temperatura è giusta. Versare subito il sesamo e le mandorle e mescolare, si formerà una massa, lo sciroppo cristallizzerà subito, continuare a girare, appena vi accorgete che lo sciroppo di zucchero e miele fonderà nuovamente (ci vorranno solo un paio di minuti), allora togliere dal fuoco  e versare subito su un piano di marmo unto di olio oppure in una teglia rivestita di carta forno unta con pochissimo olio di mandorle.


Tagliare l'arancia a metà (oppure un limone) ed utilizzarla per livellare il croccante cercando di ottenere una superficie liscia e omogenea. 






Incidere con un coltello affilato in modo tale che sarà più semplice spezzare il torrone una volta freddo.
Si conserva per diversi giorni in un contenitore a chiusura ermetica, avendo l'accortezza di mettere della carta forno tra uno strato e l'altro.






* le ceramiche utilizzate nelle foto sono Caleca, decoro Sicily *

18 commenti:

  1. il torrone di sesamo mi piace tantissimo...grazie per la ricetta cara!
    bacione

    RispondiElimina
  2. La giuggiulena!!! Che ricordi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho scoperta solo in tempi recenti, il problema è che crea dipendenza!! :)

      Elimina
  3. L'assaggerei volentieri! Sembra buonissimo. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' semplicissima da preparare! :-) è molto molto buona!

      Elimina
  4. L'ho sentita nominare, forse nella versione calabrese, ma non l'ho mai assaggiata... sembra buonissima a quanto pare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ora non ti resta che provarla, è buonissima! :)

      Elimina
  5. Aspetta aspetta aspetta! Ma che trucchetto è quello dell'arancia? Mica lo conoscevo? Ma non si attacca all'arancia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha no no non si attacca! :-) non ti ustioni e in più il croccante sarà anche aromatizzato!

      Elimina
  6. buonissimo e pure stra bello! questo lo mangiavo da piccola.. e per quanto mi piace da morire nn ho mai provato a farlo in casa:) grazie per gli spunti cara mia... come sempre splendide preparazioni!! un abbraccio grande grande laura:***

    RispondiElimina
  7. Bellissimo il tuo blog!! sono capitata qui per caso alla ricerca della glassa per i biscotti...ricette fantastiche e poi in questa c'è tutta la mia infanzia natalizia: il profumo dell'arancia, del sesamo e delle mandorle tostate, del miele...Sono modicana!
    A presto!
    elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa! Benvenuta a bordo!! e grazie per i bei complimenti ^_^
      a presto!
      Laura

      Elimina
  8. Ciao Laura che buono il torrone di sesamo!!!!!! Io e Greta abbiamo scaricato la ricetta dei biscotti e della casetta di pan pepato!!!!!Grazie!!!!!Ci mettiamo all'opera!!!!! Buona serata!!!!Giò e Greta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Giovanna che bello!! grazie a te! poi voglio vedere le foto!! Mi raccomando il panpepato cuocilo bene, deve essere croccante e la casetta poi mettila in un luogo chiuso e asciutto perchè altrimenti il biscotto si inumidisce e crolla tutto! un bacio!

      Elimina
  9. ciao! non solo e' buonissima,ma facile da' fare,GRAZIE! pero' ci dovrebbe essere anke quella fatta con i ceci !!!!

    RispondiElimina
  10. Ottimo, fatto l'anno scorso e lo rifarò a breve!

    RispondiElimina
  11. GRAZIE, stavo cercando la ricetta per haberli MORBITI.FINALMENTE

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: