mercoledì 28 novembre 2012

Chocolate Christmas tree pops, ovvero trancetti di torta al cioccolato sullo stecco

Anche se a casa non abbiamo ancora preparato l'albero di Natale, in cucina il clima natalizio è entrato prepotentemente già da un pò e tutto profuma di cannella, zenzero e cioccolato! :D
L'idea di questi alberelli l'ho scovata su Pinterest e ad essere sincera non vedevo l'ora di realizzarli dato che ho uno stampo perfetto allo scopo regalatomi da Vera quando ho vinto il suo contest cioccolattoso!
Per la torta ho utilizzato della ricotta di mucca, diminuendo drasticamente la quantità di burro (cosa buona e giusta): il risultato è sorprendentemente morbidissimo ed il cioccolato bianco usato per decorare conferisce quel tocco in più che rende questi alberelli davvero irresistibili!
Come al solito per la realizzazione mi ha aiutata la piccolachef, che sta diventando ogni giorno più brava e che ora mi dice pure come "bisogna procedere" (parole sue!). Dato che la realizzazione è molto semplice, potete farvi aiutare dai vostri bimbi che si divertiranno tantissimo a: ungere con il burro lo stampo, infarinarlo, mescolare l'impasto come se stessero facendo una magia e soprattutto decorare con gli zuccherini proprio come dei veri e propri

venerdì 23 novembre 2012

Nusät, il tortino di zucca con le noci della tradizione lombarda delle Sette Cene

Sono sempre alla ricerca di ricette sfiziose per cucinare le verdure e per renderle più appetibili ai miei bimbi, così quando ho visto la ricetta di questo tortino di zucca sulla Cucina Italiana di Ottobre scorso non ho potuto resistere e l'ho provato subito! Non conosco la cucina lombarda per cui già il nome mi ha incuriosito tantissimo. Il Nusät è un piatto molto antico, sembra infatti che le sue origini risalgano al Medioevo, tipico della cucina povera lombarda, in particolare dell'Oltrepò Pavese. Probabilmente deve il suo nome all'utilizzo della noce moscata fra gli ingredienti, con il tempo poi, interpretando male il nome, si incominciò a decorare con gherigli di noce.
La ricetta tramandata di generazione in generazione si è arricchita di tanti ingredienti dalla mostarda ai canditi, alle uvette, dalle mandorle, al mascarpone, alla polvere di cacao. Tuttavia il nusät originale è una modesta torta salata, composta con i pochi semplici ingredienti che erano disponibili in inverno nelle campagne: polpa di zucca, una presa di sale, pangrattato e formaggio grana legati insieme con un uovo e un soffritto di olio, burro e cipolla.

C'è anche una storia legata a questo tortino, quella delle

lunedì 19 novembre 2012

La casetta di panpepato, il tutorial e tutti i trucchi per realizzarla con i bambini

"Ma che strano che cosa vedo
è impossibile no non ci credo,
una casetta di marzapane, 
davanti a noi che abbiamo fame!
Il tetto è dolce biscotto
Non ci credo, mi dai un pizzicotto?
Il comignolo è dolce torrone
di canditi è il gelato il balcone
Le persiane son di cioccolata
ed i muri di panna montata
wafer squisito è la porta
molto meglio di qualsiasi torta!
Ma che strano che cosa vedo
è impossibile no non ci credo,
una casetta di marzapane,
davanti a noi che abbiamo fame!

giovedì 15 novembre 2012

Pizza in teglia impastata con il lievito "fujuto" e cioè con l'acqua di governo della mozzarella di bufala campana

Ultimamente c'è un gran parlare di una pizza molto soffice e digeribile impastata con un lievito particolare, perchè "apparentemente" non c'è, se n'è "fujuto", è scappato via, come dice lo chef Pietro Parisi,  facendo riferimento ad un modo di dire napoletano, relativo ad alcune ricette della tradizione povera in cui non c'è l'ingrediente nominato, tipo i vermicelli con il sugo di pesce fujuto in cui tutto c'è tranne il pesce! :-)
Ecco, nel caso della pizza o di altri lievitati, l'agente "lievitante" è dato dall'acqua di governo e di filatura della mozzarella di bufala. 
Potevo io non sperimentare con le mie mani?  Eh no, proprio non potevo tirarmi indietro!
Il risultato è fenomenale: pizza altissima, morbida, leggera e molto digeribile. 
Gridiamo al miracolo? No, dai! ;-P
In realtà, senza scendere nei dettagli (e mi sto tenendo, vorrei tanto mettervi i disegnini dei processi di reazione eheheh) quello che avviene è un semplice processo di fermentazione lattica.

giovedì 8 novembre 2012

Bicchierini golosi di vellutata di ricotta di bufala e gelatina di mele annurche alla lavanda e il mio webreportage sul punto vendita "La Tramontina" di Messina

Qualche tempo fa, come blogger su Messina, sono stata invitata a visitare il punto vendita dell'azienda casearia La Tramontina.
La campana che c'è in me, che ha sempre nostalgia dei sapori di casa, non ha potuto proprio rifiutare questo invito e così sono andata armata di macchina fotografica!
Ad essere sincera, conoscevo già sia il prodotto, anzi no i prodotti, che sono ottimi, sia il negozio. 
Infatti il vecchio asilo di mia figlia è proprio lì vicino e spesso e volentieri mi sono fermata per comprare il pranzo a mio marito, dato che nel punto vendita preparano ogni giorno tante squisitezze monoporzione con i prodotti La Tramontina, dai mini gattò di patate, alla parmigiana di melanzane con la mozzarella di bufala, alle provole affumicate impanate pronte per essere fritte, per non parlare dei rotolini di prosciutto crudo con ricotta di bufala e pistacchi di Bronte tritati! 
Lasciatemi dire che ogni volta che entro nel punto vendita per me è un pò come tornare a casa, passata la soglia si ha l'impressione di essere in un negozio della Costiera Amalfitana, elegantissimo, con i toni predominanti del

martedì 6 novembre 2012

Crema di rapa rossa per lo svezzamento di piccoli gourmet

Nuova ricettina per la rubrica dedicata allo svezzamento dei bimbi!
Questa crema di rapa rossa o barbabietola è molto saporita e può essere proposta ai bimbi sin dai primi tempi dello svezzamento e cioè dal sesto mese di età.
La rapa rossa, oltre ad essere tanto colorata (e i piccoli gourmet ne saranno attratti) è molto ricca di zuccheri, sali minerali come sodio, potassio ed in particolare di iodio, importantissimo per il funzionamento della tiroide, ed è inoltre una fonte importante di fibre e vitamine del gruppo B.
La ricetta è molto semplice e nella gestione della cucina "familiare" può essere adattata, aumentando le dosi di verdura, a tutta la famiglia sia così com'è magari più diluita, sia come "cremosa" aggiungendo della besciamella come descritto in questo post!
Inoltre, quando il pediatra darà l'OK, con l'aggiunta di un cucchiaio di formaggio fresco come ad esempio la ricotta, la robiola la crescenza o lo stracchino, questa pappa costituisce un piatto unico perfetto come pappa per la sera.


venerdì 2 novembre 2012

Lasagne di farina integrale di Kamut con crema di zucca e mozzarella

lasagne di farina integrale di grano kamut con crema di zucca e mozzarella
Se c'è una cosa che non preparo quasi mai sono le lasagne.
Sarà perchè ultimamente sono sempre tanto stanca (la mia tiroide è kaput, i bambini, la casa e tutto il resto) e diciamocelo pure preparare la pasta in casa è uno sbattimento, specialmente se hai una piccolachef che distribuisce più farina sul pavimento che sul tavolo...
Per di più a piccolapeste fino a poco tempo fa non piacevano, quelle con il ragù alla bolognese proprio no... (c'ho una figlia strana, lo so), fatto sta che le lasagne a casa nostra non vanno per la maggiore e quindi piuttosto che comprare la sfoglia già fatta non la faccio punto e basta! :D
Poi però arriva il giorno che devi consumare della ricotta che hai in frigo, una piccola zucca ti guarda dallo scaffale della cucina aspettando la sorte sua e un pacchetto di farina integrale di grano kamut è da troppo tempo nella dispensa.
E così' ho fatto le lasagne, senza uova, perchè dobbiamo stare attenti al colesterolo, e la piccolapeste si è leccata i baffi, tanto che quella che è avanzata l'ha mangiata di gusto anche il giorno dopo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: