martedì 3 aprile 2012

Mezze penne allo zafferano con fave, cipollotto fresco e ricotta di pecora

Capita anche a voi di  rivalutare  un alimento che fino a poco prima non apprezzavate per niente, ma proprio niente niente? 
Ecco a me è capitato con le fave. 
Non sono mai stata un'amante delle fave, vi dico la verità mai piaciute, eppure non so spiegarvi nè come nè perchè quando ieri le ho viste così belle dal fruttivendolo ne ho comprato un sacchettino.
Pensavo che a mio marito piacessero... ne ero sicura al 100% e mi sbagliavo!! Questo a dimostrazione che si scoprono sempre cose nuove anche a distanza di più di 10 anni! :D
Comunque queste fave in qualche modo andavano consumate no?
Ho ricevuto il divieto assoluto di lasciarle crude (da mangiare insieme al pecorino) e/o di farci il "macco" che non ho mai provato ma che, a questo punto, credo che sperimenterò prossimamente.
Va bene, ma allora che farci?
I mie soliti due neuroni, cip&ciop, che santocielo hanno potuto riposare solo 4 ore questa notte, grazie ai molari di
Gnucco, sono riusciti a far girare le rotelle anche questa volta!
Passate in rassegna tutte le possibilità e gli ingredienti in frigo, ho deciso di farci una bella pasta colorata, primaverile e sciuè sciuè semplice e veloce da realizzare :) tutto pronto in meno di 30 minuti!
La cosa più importante però è che ha ricevuto O.K. dal giudice più severo ed impassibile: piccolapeste!



Ingredienti per 3 persone

  • 10 baccelli grandi di fave 
  • 3 cipollotti di tropea freschi (150g pesati puliti)        
  • 5-6 pomodorini di pachino
  • 80 g ricotta di pecora
  • Olio EVO
  • Sale marino iodato
  • una spolverata di pepe mix creola per i grandi
  • 210g mezze penne
  • 1 bustina di zafferano in polvere







Procedimento
Prima di tutto mettere la pentola con l'acqua per la pasta sul fuoco. Appena bolle aggiungere il sale e versarvi la pasta. Io ho usato le mezze penne che cuociono in 13 minuti.



Lavare i baccelli, sgusciare le fave e privarle anche della pellicina. Io mi sono fatta aiutare dalla mia piccola aiutante tuttofare!


Pulire, lavare e sbucciare i cipollotti. Tagliarli in rotelle sottili e metterli in una casseruola con due dita d'acqua e una presa si sale. Fare andare a fuoco vivace con il coperchio. Quando si saranno appassiti (4-5 minuti circa) togliere il coperchio, aggiungere due cucchiai di olio EVO continuare la cottura per 1 minuto, unire le fave,chiudere il coperchio e cuocere per pochi minuti. Infine versare nella casseruola i pomodorini di pachino lavati, tagliati in quarti e schiacciati per far uscire l'acqua di vegetazione.


Cuocere per altri due minuti aggiungendo se serve qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Regolare di sale, appena prima di condire la pasta, unire  fuori dal fuoco la ricotta e mescolare grossolanamente in modo tale che questa  non si mischi completamente.
Scolare la pasta al dente conservando una tazzina di acqua di cottura e sciogliervi la bustina di zafferano.
Rimettere le penne nella pentola, unirvi l'acqua con lo zafferano e farle saltare fino a quando non è stata assorbita. Condire con il sugo preparato, fare insaporire per qualche istante e servire.





*le ceramiche nelle foto sono Caleca decoro Amalfi*


4 commenti:

  1. Buona idea!!!!!Un'ottima pasta!!!!! Altro che cip e ciop... ragazza sei stata bravissima...
    Un bacione Laura

    RispondiElimina
  2. Hai ragione è proprio una bella ricetta profumata e primaverile!!

    Bellissime le foto!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  3. Idem come te non sono mai stata attratta troppo dalle fave ma resto continuamente sorpresa dalla loro versatilità, possono essere combinata con diverse ingredienti regalando sempre piatti più che gustosi come le tue mezze penne!!!farò come te, compro un sacchetto e vediamo cosa succede?!?!!?un kiss

    RispondiElimina
  4. Che buona questa ricetta!!!!
    Baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: