domenica 4 marzo 2012

Gnocchi di patate alla sorrentina

Gli gnocchi alla sorrentina sono un piatto classico della cucina campana che mia mamma prepara spesso e che io adoro!
Quando ero piccola era mio il compito di passare ogni pezzettino di impasto sul rigagnocchi e mi divertivo tantissimo, ora il compito è passato a piccolapeste... ma haimè si è subito annoiata...sob! 
Inizio subito con il precisare che la ricetta originale prevede l'uso del fiordilatte, io però preferisco la scamorza perchè non è acquosa e la trovo più adatta ai bambini dato che "i fili" che si formano sono meno "consistenti" ed è minore il rischio di soffocamenti vari (come è già capitato anche con la semplice pizza....) 
A piccolapeste piacciono tanto e io sono contenta perchè è un piatto unco sostanzioso e nutriente!
Questa volta ho voluto dare un tocco in più utilizzando anche della scamorza affumicata!
Naturalmente nulla vieta di utilizzare gli gnocchi già pronti ma così è tutta un'altra storia!





Ingredienti per 4 porzioni abbondanti
 per gli gnocchi di patate 

  • 850g patate a pasta bianca farinose pesate senza buccia
  • 300-350g farina 00
  • 1 uovo intero
 per il condimento

  • 500 mL passata di pomodoro
  • 100g parmigiano grattugiato
  • 250 g scamorza fresca o fiordilatte
  • 200 g scamorza fresca affumicata
  • basilico
  • olio EVO
  • sale q.b.
 

Procedimento
Preparazione degli gnocchi
Prima di tutto prepariamo gli gnocchi. Per fare prima ho voluto fare un'esperimento, ho cotto le patate già sbucciate sul cestello vapore nella pentola a pressione e devo dire che l'esperimento è riuscitissimo: le patate non hanno assorbito acqua!
Pelare le patate, pesarle (850g) e disporle intere sul cestello vapore della pentola a pressione. Aggiungere 1 tazza di acqua, chiudere la pentola e mettere sul fuoco. Al fischio abbassare la fiamma a minimo e continuare la cottura per 12 minuti. Il sale non l'ho messo.
Passato il tempo di cottura mettere la pentola sotto un getto di acqua fredda in modo tale da poter aprire subito il coperchio e prendere il cestello con le patate.
Sul piano di lavoro disporre la farina a fontana. La quantità di farina è variabiile, dipende da quanta ne prende l'impasto, in ogni caso alla fine a me ne sono serviti 300g.
Schiacciare le patate con lo schiacciapatate e metterle al centro della fontana insieme ad un uovo intero e una presa di sale.

 
Impastare velocemente (più si lavora e peggio è perchè altrimenti l'impasto poi diventa colloso) fino ad ottenere un'impasto morbido ed omogeneo e raccoglierlo in una palla.
Prenderne piccole porzioni alla volta e arrotolare la pasta fino ad ottenere dei filoni spessi quanto un dito. Tagliarli in piccoli pezzi ed infine passarli sul rigagnocchi, un piccolo accessorio di legno che permette di conferire agli gnocchi la tipica rigatura: prendere uno gnocco farlo rotolare sul rigagnocchi applicando una leggera pressione e lasciarlo cadere sul piano infarinato. In alternativa si possono usare i rebbi di una forchetta!

Da tenere presente che se gli gnocchi sono rigati prendono meglio il condimento!
Mettere sul fuoco una pentola capiente con l'acqua, quando sarà arrivata ad ebollizione, aggiungere il sale e tuffarci gli gnocchi, scolarli quando tornano a galla!
E' possibile congelare gli gnocchi in più, mettendoli ben distanziati tra loro su un vassoio infarinato e avvolto con pellicola trasparente. Il giorno dopo vanno trasfetiti in un sacchetto per alimenti.  


Condimento
Prima di cuocere gli gnocchi preparare il sugo. Io personalmente non faccio quasi mai il soffritto e visto che uso la mia passata di pomodori molto densa home made, faccio semplicemente restringere il sugo sul fuoco (o 5 minuti nel microonde a max potenza) . Alla fine aggiungo il sale, un paio di  cucchiai di olio EVO appena rosolati con uno spicchio di aglio e qualche fogliolina di basilico (che conservo nel congelatore così posso averlo tutto  l'anno!). Non storcete il naso! :D 
Grattugiare finemente il parmigiano e i due tipi di scamorza con la parte grossa della grattugia oppuure tagliarle a dadini. 
Quando gli gnocchi saranno cotti condirli con una parte di sugo. 


Passare un filo di olio EVO in una teglia o in piccoli tegamini individuali adatti alla cottura in forno, mettere un paio di cucchiai di salsa sul fondo, aggiungere uno strato di gnocchi, poi uno strato dei due tipi di scamorza e di parmigiano, un'altro strato di gnocchi e terminare con uno strato di parmigiano grattugiato, qualche fogliolina di basilico ed un filo di olio EVO.
Infornare a 200°C (forno già caldo) per una decina di minuti o fino a quando il formaggio non si sarà fuso e la superficie non avrà assunto un aspetto dorato e croccante. Servire caldi!



40 commenti:

  1. Io li preparo ma non li mangio, che vergogna :D Non ho mai provato la versione con scamorza ma se mio marito ti legge sono finita :D Detto questo, il mio rigagnocchi è una mesta forchetta acchiappata a caso dal cassetto, che tristezza voglio pure io il rigagnocchi di legno!:D

    RispondiElimina
  2. :D ahahah!!mi fai morire dal ridere! :D Anche io fino a poco tempo fa utilizzavo una forchetta a caso, poi ho trovato il piccolo marchingegno in un negozietto e per 1 euro me lo son portato a casa! :)
    un bacio!

    RispondiElimina
  3. Li adoro!!! Bellissime le fotografie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) grazie cara mariabianca! Anche io li adoro!!!!

      Elimina
  4. Miam, miam...mi hanno detto che una volta dalle mie parti (sarà colpa delle patate o della farina) non serviva l'uovo per legare...il rigagnocchi è un must INDISPENSABILE :-) una delle poche cose fatte quasi esclusivamente in italia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è vero dipende molto dalla quantità di amido delle patate. L'uovo si può anche non mettere, io però lo preferisco. le volte che non l'ho usato mi sono uscite pappette immonde :( Mia mamma ha un rigagnocchi bellissimo, il mio fa proprio pietà ma fa bene il suo dovere! Questo è l'importante!^_^
      p.s. mi sono scordata di dirti che anche per me sei ufficialmente la regina dei pancakes! La ricetta che mi hai passato è fantastica! :D

      Elimina
    2. sono soddisfazioni vero ? :-)

      Devo trovare della farina di tapioca, dice che rimpiazza l'uovo molto bene...

      Elimina
    3. Si anche io l'ho letto da qualche parte! Chissà però se cambia un pò il sapore?

      Elimina
    4. in francia esiste una pastina fatta col tapioca (perles du japon) , diventa trasparente alla cottura e non sa assolutamente di niente

      http://www.google.fr/imgres?q=perles+du+japon&hl=it&sa=X&biw=1280&bih=615&tbm=isch&prmd=imvnse&tbnid=QWF9k7wr6tNrCM:&imgrefurl=http://lacuillerenbois.canalblog.com/archives/2006/03/18/1510423.html&docid=Wpo_HA_TqbrC7M&imgurl=http://lacuillerenbois.canalblog.com/images/Perles_01.JPG&w=600&h=800&ei=OXZWT_z0CJGM4gS_z4yuCg&zoom=1&iact=hc&vpx=290&vpy=118&dur=1979&hovh=259&hovw=194&tx=112&ty=152&sig=117241444444095881676&page=1&tbnh=136&tbnw=102&start=0&ndsp=23&ved=1t:429,r:1,s:0

      Elimina
    5. ma ieri avevo lasciato un commento con un link... il tapioca è neutrale, lo usiamo nel brodo o nel latte in francia

      Elimina
    6. Ora controllo! forse blogger l'ha interpretato come spam visto che c'era il link! :)

      Elimina
    7. Si infatti! era finito nello spam! :) non me ne accorgo mai -.-'
      grazie per la segnalazione! non conoscevo questo tipo di pasta, credo che vada bene anche per il piccoletto! chissà se la trovo on line? ora la cerco...nano bipede permettendo...

      Elimina
    8. io ne ho mangiato tantissimo da piccola, gli occhi di rane li chiamavo...sto cercando on-line ma credo che sia veramente troppo di nicchia (se hai un po di pazienza te lo prendo quest'estate e te lo spedisco)

      Elimina
    9. ^_^ che carina! grazie! :) comunque l'ho trovata qui http://www.tibiona.it/shop/product_info.php?manufacturers_id=&products_id=606
      che dici c'è da fidarsi? a pasqua dovrei riuscire ad andare da mia mamma e lì da lei c'è un negozio bellissimo dove hanno di tutto e di più! :)

      Elimina
    10. conosco i prodotti Ki, mi piacciono...temo che le palline non siano all'altezza degli occhi di rana :-)(mi sembrano più piccini anche se ricordo che si gonffiono parecchio), provali, esistono tante ricette anche da noi, con frutta per la merenda... stamattina mi ha incuriosita questa ricetta (http://www.750g.com/fiche_de_cuisine.2.123.34819.htm)

      Elimina
  5. Ecco gli gnocchi a me non vengono mai, ma il tuo passo passo è così accurato che dovranno riuscirmi, per forza!!

    buon lunedì

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ grazie loredana! Secondo me l'importante è trovare le patate adatte! un bacione e buona settimana anche a te!

      Elimina
  6. Bellissimo il tuo blog, sono felice di averlo trovato: ricco di spunti e di golosità.
    Con gli gnocchi di patate sei stata grandiosa, ti son venuti a meraviglia,
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana! :) Benvenuta a bordo e grazie per tutti i complimenti! :D A presto! laura

      Elimina
  7. Questi gnocchi piacciono tantissimo anche a me e le foto dimostrano perfettamente la loro bontà!! Bravissima come sempre...Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ grazie Patrizia! Si erano proprio buoni! :) Un bacio anche a te!

      Elimina
  8. ...Mai riuscita a farli filanti...sob. Ma mi hai fatto venire voglia di riprovarci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se il formaggio non fila o sono gratinati troppo o troppo poco! ^_^ Un bacione! :)

      Elimina
  9. Ahahahah come piccolapeste si è stancata subito?! Ahhahah e si vede che per lei non era divertente!! Comunque buonissimi gli gnocchi alla sorrentina, mamma mia, mi hai fatto venire una fame! E' da provare questa variante con la scamorza, per di più affumicata! :P un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. -_-' eh già... lei si diverte solo a fare i dolci e soprattutto quando si devono rompere le uova... Un bacione! :D

      Elimina
  10. wow che meraviglia, io li adoro e i tuoi sono perfetti, peccato che non ho l'attrezzo apposito, ma credo vada bene anche una forchetta. Complimenti anche per le spettacolari foto, ne approfitto per chiederti quale programma usi e come hai fatto a mettere il simbolino-timbro sopra. Brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ grazie! Si, gli gnocchi vengono benissimo anche con una forchetta (che ho usato fino a quando non ho trovato l'arnese "fattoaposta" ;)
      Per le foto uso o photoshop CS5 o photoshop elements però solo per trasformarle in .png (spesso scatto in raw) per ridimensionarle e per applicarci il timbrino (fatto sempre con photoshop)!

      Elimina
  11. Ciao cara...leggendo il tuo post mi ci sono ritrovata anch'io, tornando ai ricordi di quand'ero bambina...l'unica differenza era che io usavo la grattugia per rigare gli gnocchi..l'attrezzo apposito non ce l'avevamo...adoro questo piatto, lo preparo spesso anch'io! Complimenti! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) grazie! La grattutgia non l'ho mai usata... ma sai che mi hai fatto venire la curiosità? La prossima volta provo!
      Un bacione! :)

      Elimina
  12. bellissimi questi gnocchi, ma forse piccola peste è più propensa a cucinare dolci :D! Comunque anche le cocottine sono bellissime i colori sono molto delicati e fini! BRAVA! smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) grazie marianna! Si la peste preferisce di gran lunga i dolci... I tegamini sono Caleca e sono dipinti tutti a mano! :D un bacione

      Elimina
  13. Buonissimi, così filanti sono molto invitanti!Ciao

    RispondiElimina
  14. Io non li ho mai assaggiati invece ma mi è bastato guardarli per farmi venire l'acquolina in bocca! Devono essere deliziosi! Brava!

    RispondiElimina
  15. E' un piatto apparentemente semplice ma ha tutta l'estate dentro...poetica, vero? Io l'ho mangiato una voltacon l'origano al posto del basilico... Ciao!

    RispondiElimina
  16. buoniiiiii quanto li adoroooo i nostri gnocchi :D..bella ricetta tesoro!ciaoo

    RispondiElimina
  17. "Piccola peste" sarà piccola ma è già una gran buongustaia :) Sono stupenderrimi questi gnicchi e con quel tocco di affumicato mi piacciono anche di più. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  18. Grazie mille Laura per le tue parole!!!!!! GRAZIE TANTE!!!!!!
    e si!!!Un caffè insieme non mancherà di certo.....Complimenti per questo piatto strepitoso che sa di casa e di ricordo e di BUONO!!!!
    Un bacio grande!!!!!

    RispondiElimina
  19. Che buoni!! Quanti ricordi mi hai fato tornare in mente, una mia zia mi aveva insegnato a rigare i gnocchi con la forchetta. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: