lunedì 21 novembre 2011

Mini calzoni ripieni di bietole, robiola e acciughe per i bambini del Gulliver

Oggi voglio parlarvi di un'iniziava molto bella, che probabilmente avete già letto su altri blog, partita da Patrizia del blog La melagranata. Si tratta di "Un filo... per i bambini di Rocchetta Vara". Non sto qui a dilungarmi nei particolari perchè li troverete ben descritti qui sul blog di Patrizia, vi basti solo sapere che tutte le ricette verranno raccolte in un libro che verrà venduto e i proventi saranno utilizzati per aiutare i bambini di Rocchetta Vara, la cui casa-famiglia è stata devastata dall'alluvione che ha colpito la Liguria.
C'è tempo fino al 30 novembre, partecipare non ci costa nulla, insieme possiamo aiutare concretamente questi bimbi!
Qui ci sono i riferimenti bancari della cooperativa, per chiunque voglia dare un contributo!





 




E ora passiamo alla ricetta! Questi sono dei semplicissimi mini-calzoni ripieni di bietole, adatti ai bimbi che storcono il nasino quando vedono le verdure nel piatto!



Ingredienti per 5-6 persone:

  • pasta per la pizza
  • 150g di robiola
  • 500g di bietole
  • 5 acciughe sott'olio
  • 4 cucchiai di olio EVO
  • sale
per la pasta della pizza:
  • 200g farina 00
  • 100g farina manitoba
  • 100g farina di semola
  • 2 cucchiai olio EVO
  • 200 mL acqua tiepida
  • lievito di birra secco disidratato 1 bustina o un cubetto fresco
  • sale 1,5 cucchiaini da caffè

Procedimento:
Mondare e lavare le bietole, lessarle in pochissima acqua con un pò di sale e metterle in uno scolapasta per far perdere loro tutta l'acqua.
Impastare la pasta per la pizza, come al solito ho usato la fidata macchina del pane: versare gli ingredienti nel cestello della macchina nel seguente ordine: acqua, olio EVO e sale. Aggiungere poi le farine ed il lievito secco. Selezionare il programma impasto ed azionare la macchina. Lasciare lievitare per un'oretta. 
Se non si ha la macchina del pane o un'impastatrice, fare la fontana con le farine, mettere al centro l'acqua, l'olio il sale, il lievito e impastare usando olio di gomito!
Strizzare bene le bietole e tagliarle grossolanamente (o omogeneizzarle!), metterle in una ciotola, aggiungere il sale, 2 cucchiai di olio EVO, le acciughe spezzettate e mescolare bene.
 
Su una spianatoia infarinata, stendere la pasta fino ad uno spessore da 0,5 cm, e con l'utensile per fare i ravioli, io ho usato questo della Tescoma  diametro da 12 cm, ricavare tanti dischi. Girare il forma-ravioli, appoggiarvi su il disco di pasta e distribuire il ripieno di bietole e un cucchiaino di robiola. Ripiegare la pasta su sè stessa, chiudendo la formina, premendo bene per sigillare i bordi ed evitare la fuoriuscita del ripieno.
Se non si ha il forma-ravioli, tagliare la pasta aiutandosi con un piattino o una tazza grande, mettere il ripieno, chiudere la sfoglia e sigillare bene con i rebbi di una forchetta.


Disporre i calzoni su una placca rivestita di carta forno, spennellarli con olio EVO e cuocerli nel forno già caldo a 220°C per 20-25 minuti. Servirli caldi!
Variante: non c' bisogno di dirvi che fritti sono ancora  più buoni!



16 commenti:

  1. I calzoni sono veramente speciali
    Brava Laura!
    Una bellissima iniziativa

    RispondiElimina
  2. meravigliosi questi calzoni invitantissimi mi sono aggiunta il tuo blog è molto interessante vienimi a trovare

    RispondiElimina
  3. che particolarità...sno super sfiziosi e per una buonissima causa! baci

    RispondiElimina
  4. Che dire: ti ammiro perchè anche tu hai aderito a questa bella iniziativa....e perchè sai creare con le immagini delle meravigiose sensazioni...bravissima!!!

    RispondiElimina
  5. che delizia e che modo gustoso per rendere appetibili anche ai più piccoli le bietoline. Un bacione

    RispondiElimina
  6. Ciao cara! Ma che carini che sono questi calzoncini! Complimenti per la splendida iniziativa a cui hai partecipato! Un bacione

    RispondiElimina
  7. Molto buoni!Fanno venire l'acquolina in bocca :D

    RispondiElimina
  8. Devono essere buonissimi questi piccoli calzoni, il ripieno mi piace tantissimo. Hai ragione, per i bambini può essere un modo simpatico per mangiare un po' di verdure. A presto Liz

    RispondiElimina
  9. Se stessimo vicine ti regalerei un cestino di mele cotogne.Ho tre alberelli,le mele non sono molto grosse ma perfette per fare la marmellata,i fruttini di cotognata e le gelatine.
    Grazie,ti abbraccio.
    P.S. ottimi i calzoncelli.

    RispondiElimina
  10. Una ricetta veramente gustosa, ti abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. Mamma mia che buoniii!!!Mi hai fatto venir voglia di farliiii... Brava..... :))9

    RispondiElimina
  12. bellissimi e la causa e' nobile...ma quel fantastico attrezzino???Partecipi al mio contest???vieni a dare un occhiata!!!baci!

    RispondiElimina
  13. Ciao ^_^ mi unisco ai tuoi lettori! Bella questa ricetta e buona la causa! A presto kiss

    RispondiElimina
  14. ottima ricetta e bellissima iniziativa! devo partecipare e spero di farlo prestissimo :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: