venerdì 19 aprile 2013

Sciroppo alla lavanda

Ho scoperto che il sapore della lavanda (che non sa di saponetta eh!) mi piace moltissimo, la metterei ovunque con grande disappunto di piccolapeste a cui piace ma non ama sentire i fiorellini sotto i denti.
E allora perchè non preparare uno sciroppo per aromatizzare dolci, creme e bevande?
La ricetta che giaceva da un paio di anni nella cartella delle cose da provare, l'ho presa da lei, la bravissima Chiara di Il pranzo di Babette, ho solo aumentato le dosi di fiori di lavanda (siiii per avere uno sciroppo ancora più intensamente profumato!!!) e aggiunto un cucchiaio di miele che contenendo glucosio evita la cristallizzazione dello zucchero.
Il risultato, per chi ama la lavanda come me, è fenomenale!
Ieri pomeriggio abbiamo fatto un picnic-merenda in giardino e la mia piccola gourmet ha voluto provarlo per addolcire la limonata, deliziosa!
Si conserva in frigorifero, in una bottiglia di vetro ben chiusa, per almeno 6 mesi.











Ingredienti
per circa 800 ml di sciroppo



  • 500g zucchero
  • 600g acqua
  • 4 cucchiai colmi di fiori di lavanda secchi Bio (si trova nelle erboristerie ben fornite)      
  • 1 cucchiaio di miele
   


                           

Procedimento

In una pentola di acciaio dai bordi alti mettere lo zucchero, il miele e l'acqua, portare ad ebollizione, far sobollire per un quarto d'ora, quindi aggiungere i fiori secchi di lavanda. Coprire con un coperchio per evitare di perdere gli oli essenziali responsabili del profumo e molto volatili e continuare la cottura per altri 15 minuti. Lasciare riposare per una mezz'oretta, (sempre con il coperchio) quindi filtrare e travasare lo sciroppo nelle bottiglie.


Conservare in frigorifero.


Consigli di utilizzo:
  • diluito semplicemente con acqua per una bevanda rinfrescante o per preparare un ghiacciolo diverso dal solito
  • per addolcire bevande: the e infusi caldi e freddi, limonate
  • per aromatizzare creme, bavaresi, panne cotte e perchè no anche il biancomangiare
  • per bagnare le torte in maniera analcolica

e poi è anche un bel regalino goloso! :-)


*Le ceramiche utilizzate nelle foto sono Caleca *

18 commenti:

  1. Ciao Laura, sono stata a curiosare su questa gelatina , volevo lasciarti un commento, ma poi sai come succede...rieccomi qui per dirti che un pò di anni fa ho preparato lo sciroppo di lavanda, ma non mi è venuto così limpido, probabilmente la ricetta che ho usato era un pò diversa.
    Comunque è sempre un piacere guardare le tue foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Loredana, grazie! :-) probabilmente è venuto limpido perchè ho messo i fiori di lavanda in un secondo momento
      baci

      Elimina
  2. Mai provato, ma salvo la ricetta ;)
    Stupende le foto! :) Baci :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Vale! prova!! io stamattina ne ho messo un pò sui pancakes.... *__* che delizia!! :-) un bacio a te!

      Elimina
  3. MI piace!!!!! Grazie per la bellissima idea!!!

    RispondiElimina
  4. Non ho mai provato nè mai pensato di poter usare la lavanda in questo modo ma è semplicemente magnifico scoprirlo...
    Domanda: Abbiamo moltissime piante di lavanda nella nostra casa in campagna.. se secco i loro fiori posso usare quelli? Sono assolutamente BIO...
    a PRESTO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! :-) io proverei anche con i fiori freschi ^_^ poi quelli che restano li fai seccare e li conservi in un barattolo di vetro
      baci!
      Laura

      Elimina
  5. Anche io amo la lavanda, il suo profumo e moltissimo il suo colore. Proprio interessante questo sciroppo, grazie per l'idea :-) Un bacione!

    RispondiElimina
  6. A parte che mi ero persa il post ma poi devo dire che io con gli sciroppi non vado molto d'accordo... a volte escono troppo forti, a volte troppo leggeri ma in tutti i casi mi sembra sempre di avere a che fare con medicinali.
    Ti credo sulla parola su questo :)

    RispondiElimina
  7. sei proprio brava, non ho mai pensato di fare uno sciroppo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  8. Io a-do-ro la lavanda!! Già da tempo volevo andare in erboristeria a prendere dei semi che si possono mangiare... mi hai dato l'ulteriore imput a farlo... :-)

    RispondiElimina
  9. Ho vari cespugli di lavanda, ma chissà perchè pensavo fosse tossica se ingerita, probabilmente dipende dalla quantità di fiori che si ingeriscono, o magari sono le foglie.
    Prima o poi proverò questa ricettina, grazie!!

    RispondiElimina
  10. Ciao...sono arrivata a te grazie a fede delle dolcissime creazioni!!!
    Ottimo qst sciroppo..da fare assolutamente...
    buon we..a presto :))

    RispondiElimina
  11. voglio assolutamente provare sta ricetta, anche perchè il profumo della lavanda mi piace un sacco.Grazie ciao
    www.ilblogdisposamioggi.com

    RispondiElimina
  12. Ciao vorrei chiederti una gentilezza dovrei preparare uno sciroppo di cetriolo e lavanda non só da dove iniziare help!!grazie

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: