lunedì 10 ottobre 2011

Zuppa di farro, fagioli neri, cannellini e zucca

Se c'è una cosa che adoro, queste sono le zuppe, le vellutate e i minestroni! Purtroppo però a casa mia non vanno per la maggiore... sia mio marito che piccolapeste, soprattutto lei veramente, storcono un pò il naso, ma visto che fuori piove ed è arrivato il freddo ci voleva proprio a tavola un buon piatto fumante! Qualche giorno fa al supermercato hanno allestito una nuova area di prodotti biologici (evviva!!) e ho comprato qualche sacchettino di lenticchie, fagioli di tanti tipi diversi e di farro provenienti dalla toscana.
Non tutti sanno che il farro è un cereale molto antico, originario della "Mezzaluna Fertile", è stato portato in Italia dagli antichi Greci. I romani poi ne fecero l'alimento base della loro dieta, si preparava il "puls", un tipo di pane di uso comune e il "libum", la focaccia da offrire come dono propiziatorio agli dei; veniva anche utilizzato come  merce di scambio (i cosiddetti "chicchi della potenza") e da Alimentipedia ho scoperto che "un' antica forma di matrimonio era detta cumfarreatio, gli sposi mangiavano insieme una focaccina ottenuta con la farina di farro".

Il farro contiene buone quantità di vitamine del gruppo B come i folati e anche proteine, che pur essendo di scarsa qualità biologica, possono, se unite a quelle dei legumi, dare origine a una miscela proteica di valore biologico paragonabile a quello delle proteine animali.


Ecco la ricetta:


Ingredienti per 4 persone



  • 1 cipolla 
  • 200 g zucca
  • 100 g farro
  • 90 g fagioli cannellini secchi
  • 90 g fagioli neri secchi
  •  2L di acqua
  • sale q.b.
  • olio EVO
  • 1 rametto di rosmarino
  • parmigiano grattugiato (facoltativo)
  • peperoncino (facoltativo)







Procedimento
Sciacquare in acqua fredda il farro e i fagioli e lasciarli in ammollo almeno un paio d'ore. Fare appassire in una pentola dai bordi alti con 2 dita d'acqua, una cipolla tagliata a fette, quando questa si sarà ammorbidita aggiungere 1 cucchiaio di olio EVO e far rosolare per alcuni minuti, versare i fagioli e il farro e aggiungere due litri d'acqua e un rametto di rosmarino o una spolverata di rosmarino secco. Tenere presente che il rapporto acqua/fagioli deve essere 750 mL/100g. Fare cuocere per 50 minuti, quindi aggiungere la zucca tagliata in cubetti piuttosto grossi e continuare la cottura per altri 15 minuti.


Il sale, come per tutti i legumi, va messo soltanto alla fine. Condire con un filo di olio EVO e accompagnare con dei crostini.
Per i crostini: tagliare il pane vecchio a fette o a cubetti, disporlo su una placca antiaderente o rivestita di carta forno, irrorarlo di olio, spolverare con sale, salvia e rosmarino in polvere e infornare a 150-180°C per almeno un quarto d'ora o fino a quando non sarà ben dorato e biscottato.

Per i grandi con un pò di peperoncino questa zuppa è ancora più buona!


12 commenti:

  1. E' proprio arrivato il tempo delle zuppe a scaldare le serate. Ieri sera per la prima volta dopo l'estate ne ho sentito davvero il bisogno. Mi piacciono un sacco le minestre di legumi e cereali misti, perfette con l'aggiunta della zucca. devo far rifornimento di sacchetti :) Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Il farro l'ho imparato ad amare nei 6 anni trascorsi a Lucca così come le zuppe, grazie anche alle mie vicine Toscane.
    I fagiole neri li mangio,invece, nella "fagiolada" (non so come si scrive) un piatto brasiliano forse o argentino..con tanti tipi di carne diversa e riso bianco...buonissima...anzi tra breve voglio riprovare a cucinarla
    passa una bella giornata (può essere che oggi il tempo sia più clemente)

    RispondiElimina
  3. Mmmm anch'io adoro zuppe minestre e minestroni! Purtroppo anche mio marito storce il naso, ma ogni tanto d'inverno, glieli propino!! ^.^ Perciò segno subito questa ricetta!! Baci e buon lunedì

    RispondiElimina
  4. Non ho mai mangiato il farro e non sapevo come cucinarlo.....ora lo so,grazie a te.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Anche noi adoriamo le zuppe e (per il momento) le mangia volentieri anche illocef, questa mi sembra squisita! Sarah

    RispondiElimina
  6. @Federica: una buona zuppa scalda anche l'anima :) un bacione e buona settimana anche a te!
    @Renata: che bella Lucca! eh si, i toscani ce la sanno in fatto di zuppe!! aspetto la tua ricetta della "fagiolada"!! un bacione :)
    @Chiaretta: propinare sempre e comunque!! questo è il mio motto! :D baci e buona settimana!
    @Mariabianca: uh esistono tantissimi modi per mangiare il farro!! sono felice di esserti stata utile :) Devi assolutamente provare la farina di farro per fare la pasta o il pane! un bacione!
    @Sarah: meno male che il tuo piccolo apprezza!!

    RispondiElimina
  7. Adoro le zuppe in qualsiasi stgione, in questo periodo poi mi piacciono ancora di più, la tua è squisita. bacione

    RispondiElimina
  8. Una buona zuppa calda ci vorrebbe proprio adesso! Bacio SILVIA

    RispondiElimina
  9. per le zuppe ci vado pazza, di tutti i tipi, poi se biologica ancora meglio :-), da provare assolutamente! e poi vogliamo parlare dei crostini? mica ci arrivano nel piatto...

    RispondiElimina
  10. oggi la mangerei volentieri..sto tutta raffreddata..deliziosa la tua tesoro bravissima!

    RispondiElimina
  11. Grazie per la ricetta, ho giusto in dispensa i fagioli neri da finire!!
    Buona giornata cara!

    RispondiElimina
  12. Mi piace l'inverno proprio perché si possono mangiare tanti legumi in zuppe, minestre e creme. Io li preparerei anche a colazione! La tua zuppa è molto golosa e le foto le rendono giustizia. Laura

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: