sabato 9 luglio 2011

Fiorilli fritti

Questo è un altro piatto che ha il sapore della mia infanzia! I fiorilli fritti ( o meglio la pasta cresciuta con i fiorilli, i fiori delle zucchine) per me equivalgono a vacanze da scuola, giornate intere passate a giocare con i lego su un grande tavolo nel patio o sui pattini attaccata dietro alla bici di mio fratello,le ginocchia sbucciate, il sole, i tuffi dagli scogli!! Quanti bei ricordi!!! Ehhhhh già!
Ok...fritto...direte voi...uhmmm... ma una volta ogni mille mai si può anche fare no??

Stamattina di buon'ora sono uscita a fare un pò di spesa dal mio fruttivendolo di fiducia insieme a piccolapeste, che quando ha visto questi bei fiori ha sgranato gli occhi e mi ha detto: "ma...mamma ma perchè il fruttivendolo vende anche i fiori?"


0_0' ..." ahemmm si piccolapeste sono fiori ma sono commestibili... se sono fritti con la pasta cresciuta come li fa nonna Fiorenza, sono veramente buoni!" "ok, mammina, allora perchè non chiamiamo nonna così me li prepara?" "ma Piccolapeste nonna abita a 500 km e un braccio di mare da qui... facciamo prima se te li preparo io no?" e lei " Ooookeiiiiii..." (con un misto di delusione perchè non ha ancora capito bene questa cosa delle distanze...)

La ricetta è semplicissima:


Ingredienti (per 4 persone):
  • 300 g di fiorilli
  • 500 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito di birra liofilizzato
  • 400mL di acqua tiepida
  • sale 2 cucchiaini
  • olio di semi di arachide per friggere
 


Procedimento:

Prima di tutto preparare la pasta cresciuta: mettere tutto nella ciotola dell'impastatrice, la farina, il lievito il sale e fare partire la frusta aggiungendo l'acqua tiepida un pò alla volta fino ad ottenere una pastella molto molle.  In assenza di impastatrice mettere tutto in una ciotola e sbattere con una  frusta. Quindi lasciare lievitare per almeno una mezz'ora al coperto e lontano dalle correnti d'aria.


Nel frattempo pulire i fiorilli eliminando le parti dure e il pistillo e lasciando un pezzetto di gambo. Lavarli e asciugarli delicatamente.
Mettere a scaldare l'olio in una  padella dai bordi abbastanza alti, io ho usato il wok,  quindi prendere un fiorillo alla volta passarlo ben bene nella pastella e immergerlo nell'olio caldo. Ripetere l'operazione finchè entreranno frittelle nella padella e farle cuocere fino a che non saranno dorate e croccanti. Tirarle su con un mestolo forato o con una pinza, farle sgocciolare ben bene e metterle su di un foglio di carta assorbente. Servire calde, ottime anche come aperitivo!



























Con questa ricetta partecipo al contest " L'estate in un boccone" ideato da About Food e Cassandra.it




4 commenti:

  1. Sai che qua a Sarzana abbiamo delle zucchine specialissime? quelle che produceva la famiglia di mio marito, le hanno fatte anche vedere su Rai 1!
    Piccolapeste mi piace sempre di più!

    RispondiElimina
  2. Ciao Sara! Ma che bello!!! Anche su rai1! :))E che tipo di zucchine sono? ora faccio una ricerca mi hai fatto venire la curiosità! E si... piccolapeste è speciale! ;)anche perchè i fiorilli avrebbe voluto metterli in un vaso sul suo tavolino accanto al suo pesce rosso anzichè mangiarli... ma poi fritti le sono piaciuti!

    RispondiElimina
  3. BUONI! Mi sono appena iscritta tra i tuoi lettori fissi se ti va vieni da me, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  4. Ciao Silvia! :) benvenuta! vengo subito a trovarti!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: