mercoledì 8 giugno 2011

Spaghetti pomodorini pachino & alici a beccafico



Ok ok... qui le alici "nnì piaciunu"!
Accantonato per ora  il progetto "biscottini" a forma di orsetto, stasera a mio marito la scelta:
1. Lui: fritte... io: "no fritte no dài... mi appesto la casa e non fanno bene";
2. Lui: a tortino... io: "Piccolapeste quello chissà perchè non lo mangia..."
3. Lui: e a polpettine?? :D... io: "mubble mubble...noooo...non abbiamo le patate .... sob"...(però le farò presto!)
4. E se le facessimo a beccafico come le sarde? "Si si!!! a beccafico si!!!"

E siccome in casa non c'era neanche un tozzo di pane secco (e ormai non avevo nè il tempo nè la voglia di impastarlo)  abbiamo deciso di utilizzare le alici cucinate così, che in genere costituiscono un secondo, per condirci la pasta! E abbiamo fatto bene!!



Ingredienti per 4 persone:
  • spaghetti: 250 g
  • alici fresche: 500 g
  • pomodorini pachino: una decina
  • pinoli: 50 g
  • uvetta sultanina: 50 g
  • finocchietto selvatico, semi: 1 cucchiaino
  • parmigiano grattugiato o pecorino: 3 cucchiai
  • pane grattugiato: 100g c.a.
  • sale q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • olio EVO: 3 cucchiai




Procedimento:

Lavare, eviscerare e togliere la la testa e la lisca alle alici, lasciando la coda ed aprirle a "libro" .
Quindi in una ciotola preparare il ripieno mischiando il pangrattato, il parmigiano, l'uvetta, i pinoli, il sale il prezzemolo, il finocchietto e l'olio EVO.
Foderare una teglietta con carta da forno, accendere il forno a 200°C e prendere un'alice: disporre al centro dal lato senza pelle il ripieno, arrotolare l'alice su sè stessa partendo dal lato della testa, in modo tale che la codina resti all'insù e adagiare man mano i rotolini ben stretti fra di loro nella teglia.
Passare un filo d'olio EVO e infornare per circa 20 minuti.




A questo punto Piccolapeste se l'è mangiate così e si è leccata i baffi!! E questa volta MIRACOLO: non c'è stato bisogno di inventare storie per farla mangiare e non l'ho neanche inseguita casa casa!!


Io e mio marito invece ce le siamo mangiate con la pasta!
Mettere l'acqua per la pasta sul fuoco, scaldare un pò d'olio in una padella con uno spicchio d'aglio, tagliare a metà i pomodorini e saltarli 3 minuti 3 in padella, quindi dividere a metà i rotolini di alici (lungo la spina dorsale)  e farli saltare in padella con i pomodorini.
Aggiungere la pasta cotta al dente, con 2-3 cucchiai di acqua di cottura della pasta, il prezzemolo e fare saltare in padella per rendere il tutto omogeneo e servire!
Mio marito si è aggiunto anche il peperoncino, io no perchè sennò poi Gnucco fa lo schizzinoso con il latte!





5 commenti:

  1. Laura sei siciliana?
    Che bontà le alici (o sarde ) a beccafico!!!!
    Complimenti.

    RispondiElimina
  2. Cara Mariabianca nasco campana e sono diventata siciliana per amore non solo per questa bella isola: mi sono sposata un siciliano e vivo qui dal 2003! Le ricette siciliane le ho imparate un pò qua e un pò la, in primis da mia suocera poi dai libri, dalle amiche ma anche dal pescivendolo di fiducia e dalla signora della bottega sotto casa! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  3. Ciao Laura sono contenta di conoscerti e grazie per essere passata anche dal mio blog!
    Questo spaghetto è molto interessante e gustoso!
    A presto ;)

    RispondiElimina
  4. Ciao Francesca! Benvenuta :)

    RispondiElimina
  5. Caspita... Davvero invitanti!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: