sabato 14 maggio 2011

Dado Vegetale


L’anno scorso andando a prendere piccola peste all’asilo, sono stata investita da un profumino veramente invitante. Chiedendo alla maestra che cosa avesse preparato la cuoca di buono, lei candidamente rispose: “brodo vegetale per i più grandicelli!” Io allarmata le risposi che non volevo che piccola peste mangiasse cose preparate con i dadi industriali e lei mi rispose che il dado lo faceva la cuoca con le verdure bio!
Eh si, all’asilo di piccola peste hanno il famoso bimby con cui la cuoca cucina e quel giorno aveva preparato il dado.
Così una volta ottenuta la ricetta, dopo varie prove, cambiando le dosi e aggiungendo spezie, sono arrivata al risultato finale della ricetta che vi posto.
Ahimè io non ho il bimby, ma basta avere un robot da cucina o un frullatore: il risultato è identico.
Una volta provato, questo dado lo uso dappertutto: per il brodo vegetale, per insaporire gli arrosti, nel sugo al posto del sale e chi più ne ha più ne metta! Naturalmente non va usato nello svezzamento!



Dado vegetale ( dose per 3-4 vasetti da 250g)

•    4 carote di medie dimensioni
•    3 cipolle grandi
•    2 zucchine di medie dimensioni
•    10 pomodorini ciliegino
•    3 coste di sedano bianco con tutte le foglie
•    Un mazzetto di prezzemolo
•    Una decina di foglie di basilico se di stagione
•    Una decina di foglie di salvia
•    Due rametti di rosmarino (solo le foglie)
•    Un pezzetto di zucca (se di stagione)
•    Due o tre foglie di alloro (anche secco)
•    Un bicchiere di vino bianco
•    Un bicchiere di olio extra vergine di oliva
•    Un bicchiere di sale marino fino
•    Una spolverata  di noce moscata
•    Un pizzico di chiodi di garofano in polvere


Lavare e pulire bene tutte le verdure, tritarle finemente nel robot da cucina e versarle in una capiente pentola di acciaio inox  a doppio fondo insieme alle spezie.
Fare cuocere per una decina di minuti e aggiungere il vino bianco e l’olio.
Una volta evaporato il vino, aggiungere mezzo bicchiere di sale e fare cuocere per un'altra decina di minuti, infine aggiungere tutto il sale rimasto e continuare la cottura fino a quando il composto non sarà bello denso.
A questo punto frullare nuovamente tutto in modo tale da ottenere un composto omogeneo e liscio, infine, versare nei vasetti che nel frattempo vanno sterilizzati nel forno a 110°C  per 15 min. Poco prima di invasettare metto nel forno anche i coperchi.
Versando il dado caldo nei vasetti caldi e chiudendo subito, i barattoli vanno sottovuoto!
Dal momento che c’è molto sale questo dado dura anche più di 3 mesi in frigo.
Io lo uso al posto del sale, bisogna fare attenzione a non salare gli alimenti , caso mai aggiustare di sale dopo.
Se si desidera usare meno sale, allora lo si può congelare negli stampi per il ghiaccio, in modo tale da ottenere dei cubetti pronti all’uso!




0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: