martedì 17 maggio 2011

Bracioline di pesce spatola

Oggi pesce!! Non è molto semplice propinare il pesce a piccolapeste specialmente se non ha una bella panatura croccante! Lei è più un tipo da bistecca al sangue O_O eh già, proprio al sangue!! e mi sgrida se la cottura della "sua carnina", la chiama così, supera il grado di cottura che dice lei, magari perchè nel frattempo con una mano penso alla carne, con l'altra tengo il ciucco a gnucco e con un piede muovo il dondolino per non farlo piangere!! Deve essere una di quelle certezze della vita di cui parla Wonderland: ogni volta


che devo cucinare perchè piccolapeste c'ha i suoi orari, gnucco parte a piangere in maniera così disperata che manco i decibel dell'antifurto dell'appartamento della signora di fronte! E viveversa, tutte le volte e ripeto, tutte le volte che mi siedo per allattare gnucco, piccola peste si ricorda che deve bere o di quel giocattolo infognato chissà dove e si riparte col pianto che sfida i decibel...  Naturalmente tutto questo capita solo quando sono sola in casa coi due nani...
Comunque ritorniamo al pesce spatola o sciabola: è un ottimo pesce, le sue carni sono bianche e tenere, e se sflilettato bene, non contiene spine, il terrore di noi mamme!!
Si può cucinare in tanti modi, il mio preferito sono appunto le braciole,  (sopratutto se cotte alla brace!) che altro non sono che involtini ottenuti avvolgendo i filetti di pesce!


Ingredienti per 4 persone :
  • 700/900 g filetti di spatola già puliti
  • 150 g pane grattugiato
  • 80 g parmigiano grattugiato
  • 1 limone biologico
  • prezzemolo
  • olio extravergine di oliva: 2-3 cucchiai
  • sale q.b.
 Procedimento:
In una ciotola preparare la "mollica" mischiando il pane grattugiato con il parmigiano, il prezzemolo, una presa di sale, l'olio e la buccia grattugiata di 1/2 limone bio.
Quindi sciacquare e asciugare il pesce spatola (o sciabola) già tagliato a filetti (questa operazione la faccio fare direttamente al pescivendolo,la spina centrale, è ottima per preparare il fumetto o un buon sughetto).
Prendere ogni fettina, passarla nella mollica metterne un pò di più dal lato della pelle, arrotolarla, sempre dal lato della pelle, e fermare l'involtino ottenuto - che qui in sicilia si chiama braciola- con 2 spiedi di legno.
Continuare fino a formare degli spiedini da 3-4 braciole, quindi disporli su teglia rivestita di carta da forno, irrorare con un filo di olio EVO e infornare a 180-200°C per 15 min girando a metà cottura.
L'ideale sarebbe arrostire questi spiedini alla brace, un piatto perfetto per una bella grigliata estiva.

2 commenti:

  1. Laura complimenti a te per il tuo blog appena nato ma davvero bellissimo! questa te la rubo e ne ho viste altre davvero golose, quando si parla di ricette adatte ai bambini mi piacciono il doppio! un bacione e da oggi ti seguo anche io :-)
    Ely

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ultimi post: